Paura nella Cattedrale di Berlino dove un poliziotto ha aperto il fuoco contro un uomo. La zona è isolata ma gli inquirenti smentiscono la pista terroristica.

BERLINO (GERMANIA) – Pomeriggio di paura a Berlino. Intorno alle 16 di domenica 3 giugno un poliziotto ha aperto il fuoco contro un uomo all’interno della Cattedrale. Tanta paura tra le persone che erano ritornate per qualche minuto nell’incubo terrorismo ma la Polizia ha smentito questa ipotesi: “Un colpo di arma da fuoco – ha confermato un portavoce su Twitter – è stato sparato nel Duomo di Berlino contro un uomo infuriato che è stato colpito alle gambe“.

Sparatoria nel duomo di Berlino, la zona resta isolata

Nonostante la smentita, l’allerta terrorismo si è alzata con la Polizia che ha immediatamente isolato la zona, allontanando sia le persone che in quel momento si trovavano all’interno e nelle vicinanze della Cattedrale che i curiosi.

Un video girato da un testimone mostra un alto numero di poliziotti presenti vicino al Duomo. La chiesa si trova nel centro della capitale tedesca, sulle rive della Sprea.

Al momento gli inquirenti, che sono al lavoro per chiarire la dinamica dei fatti, non hanno reso noti i dettagli l’identità della persona fermata. L’uomo verrà sentito nelle prossime ore per capire le motivazioni di questo gesto.

Di seguito il video con la Cattedrale di Berlino


Medio Oriente, tregua finita a Gaza: nuove tensioni tra Hamas e Israele

Migranti, strage di innocenti al largo della Tunisia