Gerusalemme Capitale, Natanyahu a Bruxelles: “Spero che i Paesi europei seguano gli Usa”

Il premier israeliano a Bruxelles: “Spero che in futuro la maggior parte dei Paesi europei spostino le ambasciate a Gerusalemme”.

chiudi

Caricamento Player...

BRUXELLES (BELGIO) – Viaggio a Bruxelles per il premier israeliano Benyamin Natanyahu che ha partecipato ad una colazione informale con i ministri degli esteri UE: “Anche se ancora non abbiamo un accordo – dichiara – questo è quello che accadrà in futuro: la maggior parte dei Paesi europei sposterà le loro ambasciate a Gerusalemme, riconoscendola come capitale di Israele, e si impegneranno con forza con noi, per sicurezza, pace e prosperità“. “Per tremila anni – continua – è stata la capitale degli Israele. Noi non abbiamo mai perso il collegamento con la storia ma ci è stato negato dall’ONU e dall’UNESCO“.

Federica Mogherini: “Vogliamo rispettare lo status internazionale di Gerusalemme”

All’incontro c’era naturalmente anche l’Alto Rappresentate della UE, Federica Mogherini, che ha dichiarato di “condannare nel modo più forte possibile tutti gli attacchi agli ebrei, in qualsiasi parte del mondo, incluso in Europa, e in Israele verso i cittadini israeliani. Un aumento della violenza incendierebbe la regione e sarebbe un regalo agli estremisti e a quanti sono contrari a sicurezza, pace e vivere insieme“. In conclusione ha ribadito la volontà di “rispettare lo status internazionale di Gerusalemme“.