Gervinho: “Milan-Roma? Tifo i giallorossi, ma auguro il meglio a Kessié”

Le dichiarazioni di Gervinho su Milan-Roma a Gazzetta.it

chiudi

Caricamento Player...

Ora all’Hebei China Fortune, prima alla Roma di James Pallotta: Gervinho, giocatore ivoriano, è tornato a parlare di Serie A ai microfoni di Gazzetta.it dopo circa un anno. “Come finisce a San Siro? Tifo Roma, è ovvio. Una vittoria a Milano sarebbe importantissima, soprattutto prima della sosta. Ma non chiedetemi un pronostico, non sono bravo in questo! Nel Milan gioca il mio amico e connazionale Kessié, al quale auguro di disputare un’ottima stagione e di essere in forma per aiutare la nostra Nazionale a qualificarsi per la Coppa del Mondo, però alla Roma servono i tre punti per non staccarsi da Juventus e Napoli”.

Roma, Gervinho: “Vedere una partita della Roma senza Totti è molto strano”

Stasera a San Siro non giocherà Francesco Totti, ormai divenuto dirigente del club giallorosso dopo il ritiro dal mondo del pallone dello scorso anno, ed a tal proposito Gervinho ha rimembrato così il ricordo del numero 10 capitolino: “Tutti sapevano che prima o poi sarebbe arrivato il giorno dell’addio, ma avrebbe potuto giocare ancora qualche anno. Ho seguito gli ultimi scampoli di gare ammirando un capitano ancora in grado di fare la differenza. Ha deciso di voltare pagina, ma il fatto che abbia accettato questo ruolo dirigenziale è una cosa importantissima per la squadra. Certo, vedere una partita della Roma senza Totti è molto strano, ma bisogna guardare avanti. Io sono orgoglioso di aver condiviso con lui tanti bei momenti, è stato come una medaglia per la mia carriera e ancora lo ringrazio per tutti gli assist che mi ha fatto. Mi manca un compagno come lui. Nessuno sa mandarti in porta come Francesco, ma si sa: è una leggenda”.