Giampaolo: “Scartato dal Milan perché di sinistra? Può essere…”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Il tecnico della Sampdoria: “Sarebbe una motivazione, all’epoca il presidente era Berlusconi“.

Giampaolo Milan – Prima dell’arrivo di Montella al Milan, c’è stato un momento in cui in molti avrebbero scommesso sull’approdo di Marco Giampaolo sulla panchina rossonera. Il tecnico attualmente alla Sampdoria era in effetti uno dei nomi che più affascinavano la vecchia dirigenza del Milan, Galliani in primis. Tuttavia, quando tutto sembrava fatto il club virò verso l’attuale tecnico rossonero, abbandonando la pista Giampaolo. Intervistato da La Stampa, l’allenatore blucerchiato ha parlato anche di questo, oltre che degli approcci avuti con altre big italiane: “Sono stato cercato dalla Juventus, vero, ma anche da Roma e Milan. Evidentemente hanno preferito qualcun altro più bravo di me. Io scartato dal Milan perché di sinistra? Può essere una motivazione, il presidente era Berlusconi“.

Giampaolo Milan – I perché di un matrimonio mai avvenuto

Il tecnico ha quindi espresso il suo parere su questa motivazione destinata a rimanere ipotetica: “Essere di destra o di sinistra mi sembra un concetto superato: io odio i soprusi, odio chi non ha voglia di fare niente e vive alle spalle degli altri. Oggi credo di più nell’esempio degli uomini che nella politica“. Parole che evidentemente non avrebbero fatto piacere all’ex presidente Berlusconi, sempre in prima linea per cercare di cambiare la politica italiana.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 17-11-2017

Mauro Abbate