Giappone, nuovo arresto per Carlos Ghosn

L’ex presidente di Renault Carlos Ghosn ancora in carcere in Giappone. L’accusa è di appropriazione indebita.

TOKYO (GIAPPONE) – Un mese di libertà per l’ex presidente di Renault, Carlos Ghosn, che è finito nuovamente in carcere in Giappone. Il mandato di custodia cautelare è stato eseguito dalle autorità locali nelle prime ore di giovedì 4 aprile 2019. L’ex manager è accusato di appropriazione indebita di fondi della società.

Secondo quanto scoperto dagli inquirenti, per un periodo di sette anni l’ex tycoon ha effettuato un trasferimento di 34 milioni di dollari (cifra totale n.d.r.) verso una succursale Nissan in Oman di un suo amico. Nel pagamento c’è anche uno yatch di fabbricazione italiana. Per lui quindi si riaprono le porte del carcere per la quarta volta.

Carlos Ghosn
Carlos Ghosn (fonte foto https://www.facebook.com/Carlos-Ghosn-1767235180069960/)

Arrestato Carlos Ghosn in Giappone, l’avvocato dell’ex tycoon: “Accuse inappropriate”

La decisione del pubblico ministero è inappropriata“. Così il legale – citato da Sky TG24 – ha commentato la decisione di mandare nuovamente in prigione l’ex tycoon. L’imputato era uscito – dopo aver trascorso 108 giorni in cella – solamente a marzo su cauzione. Ma ora la difesa è al lavoro per cercare di dimostrare l’estraneità del loro cliente dai fatti e di conseguenza farlo ritornare libero.

Intanto in un comunicato la Renault ha espresso la propria distanza da quanto fatto dall’ex presidente e ha inviato tutti i documenti necessari alle autorità francesi: “Le spese sostenute – si legge nella nota – danno adito a interrogativi, a cause delle pratiche discutibili e occulte da cui derivano delle violazioni di principi etici del Gruppo che esse implicano“.

Nuovamente in carcere, quindi, Ghosn in Giappone. Questa volta l’ex numero uno della Renault è accusato di appropriazione indebita anche se lui – come già fatto in più di un’occasione – ha ammesso la sua estraneità alla vicenda. Novità attese nelle prossime ore.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Carlos-Ghosn-1767235180069960/

ultimo aggiornamento: 04-04-2019

X