Un individuo armato di piccone e coltello ha attaccato ieri sera a Tokyo il veicolo che trasportava il famoso regista giapponese Takeshi Kitano, senza provocare feriti.

TOKYO – Tanta paura ma per fortuna nessun ferito. Il regista nipponico Takeshi Kitano è stato vittima di un’aggressione: sabato sera, intorno alle 23.40 locali, un individuo armato di coltello e piccone si è avvicinato minacciosamente all’auto che trasportava il 74enne.

Giappone, aggressione con piccone

Il soggetto, un uomo sulla quarantina, si è precipitato sul veicolo del regista e ha iniziato a colpirlo con un piccone, danneggiando il parabrezza e altre parti. È stato arrestato sul posto ed è stato interrogato oggi dalla polizia, che ancora non ha fornito dettagli sull’accaduto. Kitano aveva appena lasciato gli studi televisivi dell’emittente privata Tbs, dove era appena apparso in una trasmissione in diretta.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

https://www.youtube.com/watch?v=d5-R4dRd50c

Chi è Takeshi Kitano

Nato nella capitale del Giappone il 18 gennaio 1947, è famoso per i suoi film dall’estetica molto personale e per i personaggi tormentati, spesso caratterizzati dal mondo violento della yakuza, la mafia giapponese. Vincitore del Leone d’oro al Festival del cinema di Venezia nel 1997 e del Leone d’argento nel 2003, è considerato uno dei più importanti registi orientali viventi per il suo peculiare stile e l’originalità del suo cinema.
Va bene quando fai ridere in televisione o su un palco, ma non mi piace si rida di me in pubblico. Non ho mai voluto che nella mia vita privata mi dicessero che “sono buffo”.“, una sua frase celebre.


5 settembre 1981, il matrimonio riparatore viene abolito

Juve, morto a soli 17 anni Bryan Dodien. Pogba: “Non ti dimenticherò mai”