A Termoli la terza gigafactory in Europa di Stellantis. Ad annunciarlo è stato Carlos Tavares.

ROMA – A Termoli la terza gigafactory in Europa di Stellantis. Ad annunciare la grande novità è stato Carlos Tavares durante l’Electrification Day del gruppo. Si tratta di una notizia molto importante che arriva a pochi giorni dalla decisione di produrre veicoli elettrici in Inghilterra.

L’azienda non ha nessuna intenzione di fare un passo indietro e sarà chiamata ad ottenere dei grandi risultati per mettersi alle spalle il momento difficile della pandemia e iniziare il prima possibile con la ripresa.

La nota di Stellantis

La notizia è stata accompagnata da una nota di Stellantis sugli obiettivi futuri: “Il gruppo investirà oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 nell’elettrificazione e nel software mantenendo un’efficienza esemplare per il comparto automotive, in particolare con un’efficienza degli investimenti del 30% superiore rispetto alla media del settore. L’obiettivo è che i veicoli elettrificati arrivino a rappresentare oltre il 70% delle vendite in Europa e più del 40% di quelle negli Stati Uniti entro il 2030“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Logo Stellantis
fonte foto comunicato stampa

Giorgetti: “La Gigafactory in Italia è una buona notizia”

La notizia della Gigafactory è stata commentata con soddisfazione dal ministro Giorgetti: “Questa è una bella notizia. Come Mise abbiamo lavorato affinché questo accadesse. Ora deve proseguire il confronto sul piano industriale con le parti interessate“.

E Tavares, riportato da La Repubblica, ha aggiunto: “Dopo Francia e Germania abbiamo trovato un accordo con il governo italiano per realizzare a Termoli la nostra terza gigafactory per la produzione di batterie per veicoli elettrici in Europa“.

Si tratta di una notizia molto importante soprattutto in ottica futura. La multinazionale, infatti, ha voglia di scommettere sul mercato italiano e la decisione di dare vita ad una gigafactory a Termoli è sicuramente una buona notizia. E non si esclude un futuro la creazione di altre strutture simili nel nostro Paese.

fonte foto copertina comunicato stampa


Formula 1, Binotto: “Finire terzi o battere la McLaren non è la priorità per noi”

La variante Delta e il nuovo approccio della Bce sull’inflazione affondano le Borse