Francia, il governo francese fa un passo indietro. Bloccato l’aumento del costo della benzina, il primo round va ai gilet gialli.

Francia, i gilet gialli conquistano il primo importantissimo risultato della loro breve storia. Il governo francese ha infatti deciso di sospendere il programma che avrebbe dovuto portare all’aumento dei prezzi della benzina.

Francia, il governo blocca il costo della benzina. Nessun aumento, almeno nei prossimi mesi

Nel corso di una riunione di emergenza, il governo francese ha studiato una serie di proposte e provvedimenti che saranno sottoposti all’attenzione dell’Assemblea Nazionale.

Dopo i giorni di guerriglia urbana, con il cuore di Parigi messo a ferro e fuoco dai manifestanti, Macron ha alzato bandiera bianca o quantomeno ha optato per un armistizio in attesa di capire se ci possano essere i margini per un accordo che possa essere soddisfacente per tutti.

Il governo francese ha dunque deciso di fare un passo indietro di fronte al malcontento popolare manifestato da migliaia di persone. Il caro-benzina sarà interrotto ma non è tutto. I media transalpini non escludono che in questi mesi l’esecutivo possa mettere in pratica altri provvedimenti che possano assecondare le richieste dei gilet gialli.

Manifestazione gilet gialli Francia
Fonte foto: https://twitter.com/notiveri

Ma la protesta potrebbe non esaurirsi

Il timore delle autorità è però che la protesta possa continuare. L’aumento del prezzo della benzina è infatti solo uno dei motivi che hanno spinto i gilet gialli (chi sono e perché protestano) a scendere in piazza. La battaglia per il costo del carburante è sicuramente il cavallo di battaglia dei manifestanti che però si sono trovati compatti e uniti anche su altre questioni.

Nati per difendere i diritti degli automobilisti, i gilet gialli si stanno progressivamente trasformando in un movimento sociale, intenzionato a intraprendere altre battaglie contro il governo. Il gruppo avrebbe avanzato richieste anche per quanto riguarda l’abbassamento dell’età pensionabile e hanno chiesto che vengano alzati i salari – o che torni a crescere il potere di acquisto. L’impressione è che siano state scritte solo le prime righe di un lungo capitolo destinato a rimanere nella storia.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
esteri francia Macron parigi

ultimo aggiornamento: 04-12-2018


La depressione potrà essere diagnosticata con un prelievo

Caso Regeni, cinque ufficiali egiziani nel registro degli indagati