Gilet gialli, Macron ai francesi: “Trasformiamo rabbia in soluzioni”

Il presidente francese Emmanuel Macron ha scritto una lettera ai propri connazionali. L’inquilino dell’Eliseo, in piena crisi dei gilet gialli, apre il dibattito nazionale.

PARIGI – Il presidente Emmanuel Macron prova a risolvere la crisi sociale che sta attraversando la Francia da settimane per via delle agitazioni e proteste dei gilet gialli. E così il capo dell’Eliseo prende la penna e scrive una lettera ai francesi dal titolo “Dalla rabbia alle soluzioni”. Con questo passo Macron apre al grande dibattito nazionale in cui per 2 mesi i francesi discuteranno i grandi temi che dividono il Paese e che nelle intenzioni del presidente dovrebbe chiarire le priorità condivise.

Protesta dei gilet gialli in Francia
Parigi (Francia) 08/12/2018 – protesta gilet gialli / foto Elyxandro Cegarra/Panoramic//Insidefoto/Image

L’obbiettivo del capo di Stato

Macron ha scelto così di porre direttamente ai suoi concittadini, garantendo che “non ci sono interrogativi proibiti” e che anche se “non saremo d’accordo su tutto“, dimostreremo di essere “un popolo che non ha paura di parlare, di discutere, di dibattere“. “La Francia non è un Paese come gli altri. Il senso delle ingiustizie è più forte che altrove. L’esigenza di aiuto reciproco e di solidarietà è più forte. Da noi chi lavora finanzia le pensioni. Un gran numero di persone paga l’imposta sul reddito, a volte pesante, che riduce le diseguaglianze. Da noi la scuola, la salute, la sicurezza, la giustizia sono accessibili a tutti, indipendentemente dalla situazione e dalla ricchezza. Gli imprevisti della vita, come la disoccupazione, possono essere superati grazie allo sforzo condiviso da tutti“.

Quattro temi

I temi messi sul tavolo da Macron sono le tasse, l’organizzazione dello Stato, l’ambiente e la democrazia. Il presidente pone tante domande: “Come rendere il nostro fisco più giusto ed efficace? Che tasse bisogna abbassare prima delle altre? Come vorreste migliorare l’azione dello Stato? Più decentralizzazione? Sulla transizione ecologica, come la finanziamo? Con tasse? Imposte? Chi deve essere coinvolto per primo?“. Infine, Macron pone la questione del rapporto tra democrazia e cittadinanza, in particolare sul maggior ricorso ai referendum.

ultimo aggiornamento: 14-01-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X