Arriva sul mercato il gin ‘della Regina Elisabetta’, prodotto direttamente a Buckingham Palace.

Buckingham Palace mette in vendita il gin della Regina Elisabetta, quello che molti inglesi, in onore dello storico humor, definiscono l’elisir di lunga vita.

Si tratta di una iniziativa studiata anche per sistemare i conti del Palazzo, messi a dura prova dall’emergenza coronavirus. La crisi ha investito anche la Corona, che ha dovuto chiudere i Palazzi ed è arrivata alla fine del lockdown con una perdita stimata di circa 30 milioni di sterline.

Il gin della Regina Elisabetta

La notizia – inaspettata – ha fatto in poche ore il giro del mondo diventando virale sulla rete e suscitando l’interesse di amanti ed esperti del settore, collezionisti e semplici curiosi intenzionati a farsi un bicchierino esclusivo e reale.

Regina Elisabetta e Filippo
Regina Elisabetta e Filippo

È un buon gin? I critici si dividono

Parliamo infatti di un gin, prodotto direttamente con erbe raccolte nei giardini di Buckingham Palace. Non poche erbe a dir la verità.

Abbiamo indiscrezioni anche sul gusto del gin reale. Si tratta di una bevanda con note di agrumi e di erbe che conta circa dodici varietà botaniche. La ricetta resta ovviamente segreta.

Chi ha avuto la fortuna di assaggiarlo si divide: c’è chi parla di una buona bevanda, delicata ed elegante, e c’è chi invece lo boccia quasi del tutto.

Per quanto riguarda il consiglio dei produttori, il consiglio è quello di usarlo per un delizioso gin tonic.

Quanto costa il gin della Regina Elisabetta

Sarà possibile acquistare il Gin nei negozi delle residenze reali e online. Il prezzo è degno della provenienza. Quaranta sterline per una bottiglia. Circa quarantacinque euro per togliersi uno svizio decisamente interessante.


I punti dell’accordo tra Autostrade e il governo

Alex Zanardi, iniziata la riduzione della sedazione