La XX edizione dei Giochi del Mediterraneo si svolgerà a Taranto. Malagò “Anno speciale”

Giochi del Mediterraneo a Taranto nel 2026. La XX edizione sarà ospitata dall’Italia. Malagò: “Anno speciale per lo sport italiano”.

Si svolgerà a Taranto la XX edizione dei Giochi del Mediterraneo. La notizia è ufficiale e la decisione è stata presa in occasione dell’assemblea del Comitato internazionale che si occupa della gestione dell’evento che nel corso degli ultimi anni ha assunto una rilevanza sempre maggiore.

Giochi del Mediterraneo, è Taranto 2026

Il Comitato Internazionale dei Giochi del Mediterraneo, riunitosi in Grecia, a Patrasso, ha deciso di assegnare all’Italia l’organizzazione della XX edizione della manifestazione, che si svolgerà a Taranto. L’edizione in questione andrà in scena nel 2026.

CONI
fonte foto https://www.facebook.com/ConiNews/

Malagò, “Il 2026 un anno speciale per lo sport italiano”

La notizia è stata accolta con grandissima soddisfazione dal numero uno del Coni Malagò, che ha parlato del 2026 come un anno speciale per lo sport in Italia. Nello stesso anno infatti, oltre ai Giochi del Mediterraneo, il Bel Paese sarà teatro anche delle Olimpiadi invernali che si terranno a Milano e Cortina.

“Il 2026 sarà un anno speciale per lo sport italiano. Oltre alle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina, infatti, l’Italia, con Taranto e la Puglia, ospiterà la XX edizione dei Giochi del Mediterraneo. Si tratta di un nuovo e importante riconoscimento per il nostro Paese e, in particolare, per il mondo sportivo che fa riferimento al Comitato olimpico nazionale italiano e che è apprezzato all’estero per le capacità mostrate nell’organizzazione dei grandi eventi”, ha dichiarato Malagò.

“I miei complimenti vanno alla delegazione azzurra presente a Patrasso. Rivolgo, inoltre, le mie congratulazioni al governatore della Puglia, Michele Emiliano, al sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, al governo e al Parlamento che hanno sostenuto la candidatura, a Elio Sannicandro, che ne ha curato il dossier, e a tutti rappresentanti di un territorio che, attraverso questa importantissima manifestazione sportiva, troverà certamente una straordinaria occasione di promozione e rilancio della Regione, anche in termini di riqualificazione dell’impiantistica sportiva”.

ultimo aggiornamento: 24-08-2019

X