LA XXVIII Olimpiade è stata Atene 2004. In Grecia spiccano le prestazioni di Phelps nel nuoto e della Isinbayeva nell’atletica. L’azzurro Baldini vince la maratona.

Atene 2004, con otto anni di “ritardo”, chiude il cerchio con il centenario delle Olimpiadi moderne, iniziate nel 1896 nella capitale ellenica. La manifestazione si è svolta dal 13 al 29 agosto.

Atene 2004, l’assegnazione

Le sfidanti della città greca sono state Roma, Città del Capo, Stoccolma e Buenos Aires. Sempre in testa fin dalla prima votazione, Atene ha prevalso sulla capitale italiana al quarto turno, con 66 voti a 41.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

https://www.youtube.com/watch?v=bjkS7iSf5d4

I protagonisti

L’inizio dei Giochi è stato contraddistinto dalle prov del nuoto: l’uomo immagine è diventato Michael Phelps, un diciannovenne di Baltimora, il quale si è aggiudicato sei medaglie d’oro (100 m farfalla; 200 m farfalla; 400 m misti, con tanto di record del mondo; staffetta 4 x 200 m stile libero; staffetta 4 x 100 m mista).
Poi è stato il turno dell’atletica, a cominciare dall’astista russa Yelena Isinbayeva, che per il suo oro ha dovuto migliorare anche il primato del mondo con 4,91 m, unico record assoluto allo stadio olimpico. Fra i grandi protagonisti anche il mezzofondista marocchino Hicham El Guerrouj, che domina sia i 1.500 che i 5.000 m. L’Italia conquista la maratona con Stefano Baldini.


Tour de France, vittoria di Mohoric a Libourne. Pogacar in Giallo

Giochi olimpici, Pechino 2008: Cina dominatrice, Phelps e Bolt imprendibili