Giornalista aggredito da Beppe Grillo in spiaggia. La denuncia: “Non è tollerabile un episodio simile”.

MARINA DI BIBBONA (LIVORNO) – Giornalista aggredito da Beppe Grillo in spiaggia a Marina di Bibbona, in provincia di Livorno. I fatti risalgono al settembre del 2020. Secondo le ricostruzione emerse a mezzo stampa, il lavoratore autonomo di Diritto e Rovescio era impegnato a fare delle domande al fondatore del MoVimento 5 Stelle quando è stato aggredito. La prognosi dell’ospedale è stata di 5 giorni per un trauma distorsivo al ginocchio. E Paolo Del Debbio aveva approfittato della prima serata di Dritto e Rovescio per regolare i conti con Grillo.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Del Debbio contro Grillo

“Perché te la prendi con i giornalisti? Con tutti i giornalisti, ma in particolare con i miei. Rifattela con me! Io vengo da un quartiere popolare di Lucca, non so da dove vieni tu, a me non mi fai paura caro Grillo […]. Non ti sto minacciando, non lo meriti, sei un poveretto […]. Quando vuoi attaccare qualcuno, se non hai sotto due “noccioline”, ma due c*ni, attacca quelli tipo me”, ha attaccato Del Debbio in occasione prima serata di Diritto e Rovescio.

Nella giornata di sabato 19 settembre era arrivata la replica di Beppe Grillo con un video che inizia così: “Attenzione! Le immagini che seguono potrebbero urtare la sensibilità di giornalisti onesti“.

La denuncia del giornalista

La denuncia era arrivato direttamente dal giornalista, Francesco Selvi, contattato dal Corriere della Sera: “Grillo prima ha cercato di portarmi via il cellulare. Poi, dopo avermi spruzzato addosso del liquido igienizzante, mi ha spinto facendomi cadere indietro da una scala che collega lo stabilimento alla spiaggia“.

Una aggressione che ha portato ad una prognosi di 5 giorni per il cronista che era impegnato in un servizio giornalistico per la trasmissione Diritto e rovescio, in onda su Rete 4.

Duro il comunicato congiunto da parte della Fnsi (Federazione Nazionale Stampa Italiana) e dell’Associazione Stampa Toscana che hanno denunciato quanto successo sulla spiaggia di Marina di Bibbona, paesino in provincia di Livorno.

Il collega – si legge nella nota – stava facendo esclusivamente il suo lavoro. Non è tollerabile che un personaggio impegnato in maniera diretta o indiretta in politica, quindi un uomo pubblico a tutti gli effetti, reagisca in maniera violenta davanti a un giornalista che sta esercitando la sua professione. L’Ast rivolge anche un accorato appello alle istituzioni che tutelino chi lavora nell’informazione, visto che è costretta a registrare, per l’ennesima volta nel giro di pochi mesi, l’aggressione a un giornalista in Toscana“.

Beppe Grillo Movimento 5 Stelle
Beppe Grillo

Violenza privata, il Gip ordina l’imputazione

Nel dicembre 2021 Gip del Tribunale di Livorno ha respinto la richiesta di archiviazione di Grillo per l’aggressione del giornalista Francesco Selvi e ha disposto che venga formulata l’imputazione per Beppe Grillo per violenza privata.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 13-12-2021


Donna trovata morta nel Cagliaritano, fermato il compagno

Variante Omicron, la Gran Bretagna alza il livello di allerta: c’è la prima vittima. Johnson: “Fate subito la terza dose”