Tensione Russia-Ucraina, espulso un giornalista RAI

Tensione Russia-Ucraina, il corrispondente RAI da Mosca è stato rimandato indietro dalle autorità di Kiev.

KIEV (UCRAINA) – Dopo Al Bano e Toto Cutugno è toccato ad un giornalista della RAI finire nella blacklist dell’Ucraina. Stiamo parlando di Marc Innaro, corrispondente da Mosca, che è stato rimandato indietro dalle autorità di Kiev per “insufficienti spiegazioni sul motivo della sua presenza“.

Il report era arrivato insieme al suo operatore russo in Ucraina per assistere alle elezioni del Paese che sono in programma il prossimo 31 marzo. Secondo quanto riportato dai media russi, l’accredito era già stato accettato ma all’aeroporto è arrivato lo stop definitivo. Dopo quattro ore di fermo Innaro è stato rimandato a Minsk, da dove era partito. Nessuna spiegazione particolare con la RAI, che tramite l’ambasciata italiana, proverà a capire qualcosa in più sulla situazione con il Ministero degli Esteri che in prima persona si sta interessando alla vicenda.

Kiev

Tensione Russia-Ucraina, giornalista italiano rimandato a Mosca

La vicenda viene confermato anche dal vicepresidente dell’associazione degli imprenditori italiani, Vittorio Torrembini, che ai microfoni di Ria Novosti spiega come “il giornalista aveva accordi con l’ambasciata italiana per una serie di interviste“. Una vicenda presa in consegna anche da parte del Ministero degli Esteri che si prepara a presentare una nota di protesta.

Non è la prima volta che succede un episodio simile in Ucraina. Nei giorni scorsi Kiev aveva vietato l’ingresso ai cantanti italiani Al Bano e Toto Cutugno per le loro posizioni filorusse. Il secondo ha comunque rispettato gli impegni presi nella capitale ucraina, esibendosi nel concerto programmato da diverso tempo. Un appuntamento che ha creato un po’ di tensione. Un ragazzo ha cercato di salire sul palco ma è stato fermato in tempo dalla sicurezza. Ora l’ultimo episodio del giornalista in un rapporto che tra Italia e Ucraina si fa sempre più teso.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/brutus.lucius

ultimo aggiornamento: 25-03-2019

X