Slovacchia, ucciso giornalista: sospetti sulla ‘Ndrangheta

Jan Kuciak, giornalista di 27 anni, è stato ucciso insieme alla fidanzata. Il reporter indagava sui clan calabresi presenti in Slovacchia.

VELKA MACA (SLOVACCHIA) – Il giovane giornalista Jan Kuciak è stato assassinato in compagnia della fidanzata nella loro casa situata nella zona orientale della Slovacchia. Il 27enne è stato colpito al petto da colpi d’arma da fuoco mentre la ragazza, Martina Kusnirova, è stata freddata con un proiettile alla testa.

Indagini sui clan calabresi

Lo ha ucciso la ‘Ndrangheta“. Nella sede di Aktuality, il portale per il quale lavorava Jan, sono tutti molti sicuri circa la matrice del duplice omicidio. “Non possiamo dire esattamente cosa è successo. Ma possiamo ricostruire il mosaico di quello di cui si stava occupando. E Jansi stava occupando di quello. Aveva scoperto come persone arrivate in Slovacchia dalla Calabria anni fa stessero gestendo fondi europei con persone vicine al gabinetto del primo ministro. Aveva raccolto dati e informazioni. C’erano relazioni e fatti incontrovertibili. Era arrivato alla fine dell’inchiesta, era pronto a scrivere“.

Taglia per trovare gli assassini

Nel frattempo, il capo del Governo della Slovacchia Robert Fico ha promesso davanti alle telecamere una ricompensa di un milione di euro a chi fornirà informazioni utili per risalire agli assassini del giornalista.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 28-02-2018

Fabio Acri

X