Il 20 giugno si festeggia la Giornata Mondiale del Rifugiato. L’obiettivo dell’ONU è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica su questa situazione.

ROMA – Il 20 giugno è la Giornata Mondiale del Rifugiato. La ricorrenza è stata fissata dall’ONU nel lontano 1951 per sensibilizzare l’opinione pubblica alla condizione dei rifugiati e dei richiedenti asilo nel mondo che oggi ha un numero che si aggira intorno ai 70 milioni.

Giornata Mondiale del Rifugiato 2018, l’appello di Mattarella

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha lanciato un messaggio nella Giornata Mondiale del Rifugiato 2018: “L’Italia – si legge nella nota – contribuisce al dovere di solidarietà, assistenza e accoglienza nei confronti di quanti sono costretti a fuggire dalle proprie terre nella speranza di avere un futuro migliore“.

Sergio Mattarella (fonte foto http://www.quirinale.it/elementi/Elenchi.aspx?tipo=Foto)

Nel sollecitare la comunità internazionale e l’Unione Europa a compiere passi importanti – continua il Capo dello Stato – la Repubblica Italiana si conforma alle norme sancite dal diritto internazionale relative all’accoglienza di colo che hanno diritto a protezione“.

La tragedia dei rifugiati – scrive Mattarellaè oggi sempre più drammaticamente attuale, come hanno sottolineato le Nazioni Unite. Bisogna agire tutti insieme e in particolare l’Unione Europa deve saper intervenire nel suo insieme, non delegando solamente ai Paesi di primo ingresso l’onere di affrontare le emergenze“.

In conclusione del suo messaggio il presidente della Repubblica ha affermato come “l’attuale gestione deve lasciare posto ad interventi strutturali che rimuovano le cause politiche, climatiche, economiche e sociali che alimentano queste tristi vicende“.

Di seguito il video con il messaggio di Papa Francesco per la Giornata Mondiale del Rifugiato 2018

fonte foto copertina http://www.quirinale.it/elementi/Elenchi.aspx?tipo=Foto


Di Maio come Salvini: “Censimento anti-raccomandati”

Equitalia, Matteo Salvini: “Chiudere le cartelle sotto i 100mila euro”