Il 21 ottobre si celebra la Giornata Mondiale del Risparmio: il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Il 21 ottobre è la Giornata Mondiale del Risparmio che nel 2021 arriva alla sua novantasettesima edizione. Hanno preso parte all’evento organizzato per la giornata, tra gli altri, il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco e il ministro dell’Economia Franco.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Giornata Mondiale del Risparmio 2021

Nel 2021 la Giornata Mondiale del Risparmio si celebra con un evento in streaming, che non prevede l’intervento di partecipanti in presenza.

Il tema scelto per il 2021 è il risparmio privato i relazione alle risorse europee, due fattori che dovranno portare alla ripresa dell’economia del Paese dopo il dramma della pandemia.

Come relatori intervengono Francesco Profumo, Presidente di Acri, Antonio Patuelli, Presidente dell’Abi, Ignazio Visco, governatore della Banca d’Italia, e Daniele Franco, Ministro dell’Economia.

Ignazio Visco
Ignazio Visco

Il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

In occasione della Giornata Mondiale del Risparmio, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inviato un messaggio indirizzato al Presidente dell’Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio S.p.A., Francesco Profumo.

La Giornata del Risparmio è caratterizzata, quest’anno, da una ripresa dei ritmi produttivi e dei consumi delle famiglie, alle quali è associata una ripresa degli impieghi. Il miglior clima di fiducia potrà contribuire a mobilitare rapidamente una preziosa risorsa, come quella del risparmio delle famiglie, tutelata dalla Costituzione, contribuendo alla ripartenza“, si legge nel messaggio inviato dal Capo dello Stato.

Nel corso del suo messaggio Sergio Mattarella ha parlato anche Pnrr, il Piano Nazionale di Ripresa.

Le ingenti risorse e l’ambizioso programma di riforme del Piano Nazionale di Ripresa favoriranno la trasformazione della nostra economia verso un modello di sviluppo più sostenibile, innovativo e inclusivo, con la partecipazione di tutte le forze del Paese“.

Sempre in riferimento alla pandemia, Mattarella ha sottolineato come nel corso dell’emergenza sanitaria siano venute alle luce le disuguaglianze nella società.

La pandemia ha fatto emergere e aggravato alcune delle disuguaglianze della nostra società. In questo contesto, le Fondazioni hanno garantito uno sforzo particolare nel difficile momento dell’emergenza per sostenere le realtà economiche, culturali e sociali messe a dura prova dalla crisi. Nei prossimi anni, il loro ruolo sarà ancora più apprezzabile per sostenere la coesione sociale del Paese, specialmente nel Mezzogiorno, e nel contrasto alla povertà educativa“.

Di seguito il testo integrale del messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 21-10-2021


Bilanci comunali falsi, indagato il sindaco di Palermo Leoluca Orlando

Manifestazioni no Green Pass, sgomberato il varco del porto di Genova. A Trieste presidio in piazza Unità