Giorno del Ricordo delle Foibe, Mattarella: no al negazionismo

Il presidente Mattarella ricorda le Foibe: “Non si è trattato di una ritorsione contro i torti del fascismo”.

ROMA – Il Quirinale ricorda le Foibe. Evento al Colle per celebrare una delle stragi più importante del dopoguerra con il presidente Mattarella che ha voluto lasciare un chiaro messaggio ai presenti: “Celebrare a giornata del Ricordo – riporta il sito di Repubblica significa rivivere una grande tragedia italiana, un capitolo buio della storia nazionale ed internazionale. Non si è trattato di una ritorsione del fascismo. Perché tra le vittime ci sono state persone che non hanno mai avuto a che fare con i fascisti e le loro persecuzioni“.

L’ideale europeo – conclude il Capo dello Stato – e la sua realizzazione nell’Unione, è stato ed è tuttora per tutto il mondo, un faro del diritto, delle libertà, del dialogo e della pace. Un modo di vivere e di concepire la democrazia, che va incoraggiato rafforzato e protetto dalle numerose insidie contemporanee“.

Che cosa sono le Foibe

Il massacro delle Foibe è collegato agli ultimi anni della Seconda Guerra Mondiale. Durante il conflitto l’Italia ha dovuto cedere il Venezia Giulia e la Dalmazia alla Jugoslavia. E proprio il maresciallo Josip Broz Tito ha attuato un eccidio nei confronti della popolazione italiana che abitava in quelle zone con i corpi che sono stati battuti in grandi voragini carsiche chiamati proprio Foibe.

Non si ha un numero ben preciso delle vittime dal 1943 al 1947 ma secondo alcune ipotesi i morti sono stati circa 11.000 tra salme recuperate e salme stimate in quelli che possiamo chiamare campi di concentramento jugoslavi.

Il ricordo delle Foibe, gli eventi in Italia

Per questa giornata particolare, prevista per domenica 10 febbraio 2019, l’Italia si prepara a ricordare questo tragico evento. A Trieste è prevista una piccola cerimonia al Sacrario di Basovizza, uno dei luoghi di questi campi di concentramento jugoslavi.

Proprio qui saranno presenti diverse cariche dello Stato italiano e non solo come il ministro dell’Interno Matteo Salvini e il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani.

Di seguito il video con il discorso di Sergio Mattarella

fonte foto copertina https://www.quirinale.it/ricerca/foto

ultimo aggiornamento: 10-02-2019

X