Giuseppe Auriemma morto, l'ex nuotatore aveva 77 anni

Lutto nel mondo del nuoto, è morto Giuseppe Auriemma

Giuseppe Auriemma è morto. L’ex primatista italiano nei 400 misti si è spento all’età di 77 anni. Una personalità conosciuta a Napoli e non solo.

NAPOLI – Grave lutto nel mondo del nuoto. E’ morto all’età di 77 anni Giuseppe Auriemma, ex primatista italiano nei 400 misti e giocatore della Rari Nantes di Napoli. Dopo aver appeso la calottina al chiodo, l’atleta ha iniziato una lunga carriera di arbitro nel nostro Paese ma anche all’estero.

Tutta la famiglia Rari Nantes – si legge nel comunicato della società partenopea – si stringe attorno alla moglie Rosaria e ai figli del caro Peppe, che ha scritto pagine indimenticabili della storia del Circolo di Santa Lucia”.

Chi era Giuseppe Auriemma

Giuseppe Auriemma è stato uno dei nuotatori più importanti della storia campana. Cresciuto nella Rari Nantes, Peppe (come era conosciuto da tutti) ha iniziato prima con il nuoto stabilendo il record italiano nei 400 misti e poi si è dedicato alla pallanuoto.

Una passione quest’ultima che lo ha portato, subito dopo aver smesso, a intraprendere la carriera di arbitro. E la sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile in uno sport che in lui ha sempre visto un vero punto di riferimento nonostante gli ultimi anni trascorsi lontani dalla piscina.

Fin
fonte foto https://www.facebook.com/Federnuoto/

Giuseppe Auriemma morto

La morte di Giuseppe Auriemma ha lasciato senza parole molti addetti ai lavori e soprattutto la Rari Nantes Napoli, squadra che ha visto tra i suoi atleti il nuotatore per diverso tempo. Successi in acqua ma anche fuori per il napoletano che si è spento all’età di 77 anni.

Massimo riserbo da parte della famiglia che ha preferito non comunicare le cause che hanno portato alla causa di Peppe. Una cosa è certa: nelle prossime ore saranno molti gli ex atleti e i nuotatori campani che andranno ad omaggiare una delle personalità più importanti dello sport napoletano.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Federnuoto/

ultimo aggiornamento: 14-02-2020

X