Conte abbraccia l’Europa: incontri in programma con la von der Leyen e Macron

Nasce la nuova Italia filo Ue: Giuseppe Conte incontra Ursula von der Leyen e Macron. Legge di bilancio e migranti i temi caldi.

Definitivamente approvato il governo Pd-M5S, il premier Giuseppe Conte riprende da dove aveva lasciato a inizio agosto. Dall’Unione europea. Il presidente del Consiglio ha in programma due incontri, uno con la von der Leyen e uno con Macron. Due vertici in occasione dei quali Conte proverà a intavolare una trattativa seria sul caso migranti, con la Ocean Viking che si muove in acque internazionali e presto chiederà un porto sicuro. Non mancherà occasione per chiedere anche clemenza per quanto riguarda la prossima manovra economica che dovrà presentare entro la fine del mese il titolare del Mef Gualtieri.

Giuseppe Conte
Fonte foto: https://www.facebook.com/GiuseppeConte64

Giuseppe Conte incontra Ursula von der Leyen: conti e migranti temi caldi

In occasione del suo incontro con la von der Leyen Giuseppe Conte presenterà la sua nuova Italia, decisamente più europeista e meno belligerante. Una garanzia insomma, già premiata dai mercati e dalle agenzie di rating. Tutti guardano con fiducia al governo giallorosso e non è da escludere che da Bruxelles possa arrivare un aiuto al nuovo governo. Complicargli la vita significherebbe infatti darlo in pasto alla macchina della propaganda di Matteo Salvini, il politico che l’Europa non voleva al comando.

Conte chiederà tolleranza e flessibilità ma anche in occasione del suo intervento in Senato ha sottolineato che la manovra sarà fatta in Italia e per l’Italia. Bruxelles dovrà solo controllare i conti, possibilmente con un occhio di riguardo per aiutare la nuova alleanza.

Ursula von der Leyen
Fonte foto: https://www.facebook.com/Ursula-von-der-leyen-1616038565323848/?tn-str=k*F

Vertice in programma con Macron

Il 18 settembre Giuseppe Conte incontrerà invece Emmanuel Macron, il presidente della Francia diventato per mesi il nemico numero uno del governo italiano a guida gialloverde. Il numero uno dell’Eliseo chiederà al’Italia la sua posizione in tema di migranti e potrebbe chiedere al premier garanzie su Di Maio per accertarsi che i rapporti con i gilet gialli siano solo un brutto ricordo, un errore giovanile da non ripetere mai più.

ultimo aggiornamento: 11-09-2019

X