Gli smartwatch del futuro: belli e intelligenti

Grazie anche al lavoro di marketing di Apple e Samsung, gli smatwatch stanno guadagnando un posto nel mercato. Ma c’è già chi pensa a migliorarne l’aspetto.

chiudi

Caricamento Player...

Gli smartwatch, gli orologi da polso in grado di funzionare da “secondo schermo” del nostro smartphone e svolgere numerose funzioni al posto di quest’ultimo, sono una delle mode di quest’anno nel mondo della tecnologia, un po’ come lo sono stati i tablet al lancio di iPad. Tuttavia, la maggior parte dei modelli finora proposti, anche da aziende tradizionalmente molto attente al design come Apple, hanno una caratteristica in comune, quella di somigliare più a giocattoli per ultra nerd che non a qualcosa che si vorrebbe davvero portare al polso.

Abbandonata la sua funzione primaria di utilità (oggi ciascuno di noi ha almeno altri due modi per controllare l’ora, uno è proprio lo schermo del telefono), l’orologio diventa sempre di più un accessorio, un gioiello, e anche se gli smartwatch cercano di modificare questa tendenza riportando in auge le funzionalità, il processo è ormai avviato. E mentre i produttori di gadget digitali investono sempre più nella ricerca di nuove funzioni, ma sempre rimanendo fedeli al proprio design, nel mondo altri segnali mostrano come esista un altra via, conciliare un’idea più tradizionale di orologio con alcune delle funzioni più utili e interessanti che gli smartwatch mettono a disposizione. Un esempio su tutti è Helvetica Smart 1957 di Mondaine, celebre produttore di orologi di lusso, prodotto in soli 1957 esemplari, che anticipa Helvetica 1.

HelveticaSmart1957
Fonte foto: Refined Guy

Belli, intelligenti e per tutti

Ma la strada di questi smartwatch “ibridi” non è dedicata solo al settore del lusso. Sony per esempio ha avviato un progetto parallelo via crowdfunding per la creazione di Wena Wrist, che ha tutto l’aspetto di un tradizionale orologio in metallo ma offre funzioni di pagamento via NFC, notifica attraverso un sistema di LED e tracciamento delle attività, sempre in collaborazione con il nostro smartphone. Il bisogno di questo tipo di prodotti è evidente anche nelle piattaforme di finanziamento “dal basso”. Voyage è un orologio con funzioni avanzate che permette di ricevere notifiche, tracciare le nostre attività, integra un misuratore di passi e un tasto per scattare fotografie attraverso lo smartphone. Lo ha proposto come primo pezzo della sua collezione BOLDR via Kickstarter e a oggi ha raccolto più di 73 mila dollari contro i 30 mila previsti.

Fonte foto copertina: Mondaine USA