General Motors, nel 2019 arriva la Cruise AV a guida autonoma

La prima vettura a guida autonoma della GM verrà costruita in Michigan: non avrà sterzo, né pedali né controlli manuali.

L’industria automobilistica si trova ad affrontare sempre nuove sfide verso il cambiamento e la modernizzazione. Una delle principali novità del settore automotive del futuro è di certo la guida autonoma e uno dei costruttori a fare un passo deciso verso questa direzione è la General Motors. Attraverso un comunicato stampa diramato dal proprio sito ufficiale, l’azienda ha annunciato ufficialmente – dopo le indiscrezioni di gennaio – che nel 2019 metterà in commercio la Cruise AV, un modello di autovettura a guida autonoma senza volante.

Il GM Cruise AV verrà prodotto a Orion e Brownstown

Dopo oltre un anno speso per la costruzione di prototipi per lo sviluppo della tecnologia di guida autonoma” – si legge nella nota – “General Motors annuncia che costruirà versioni di serie della sua Cruise AV nello stabilimento di Orion Township, in Michigan. I moduli del tetto saranno prodotti nello stabilimento di BrownstonLa Cruise AV – prosegue il comunicato – che l’azienda ha pianificato di mettere in commercio nel 2019, è il primo veicolo di serie pronto per la strada ad operare in maniera sicura ed autonoma senza conducente, sterzo, pedali o controlli manuali.

La produzione dei moduli del tetto è già partita mentre l’assemblaggio vero e proprio comincerà nel 2019; contestualmente, la General Motors ha annunciato un investimento da 100 milioni di dollari per l’ammodernamento dei due impianti che verranno coinvolti nella produzione della nuova generazione del Cruise AV. Fin dal gennaio 2017, i quasi seimila operai dello stabilimento di Orion hanno prodotto tre generazioni di prototipi a guida autonoma testati nelle condizioni più severe, incluso il traffico urbano di San Francisco. In totale, l’impianto ha prodotto più di 200 prototipi.

GM Cruise AV
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/69929929@N06/38754511525

Come detto, il tetto della Cruise AV a guida autonoma verrà prodotto in separata sede, a Brownstown (sempre in Michigan). Questa componente contiene un equipaggiamento speciale che comprende LIDAR, sensori, telecamere ed altri hardware e verrà assemblato in una speciale linea produttiva all’interno dello stabilimento. L’impianto di Orion, in cui la GM Cruise AV verrà poi assemblata in maniera completa, continuerà a produrre parallelamente sia la Chevrolet Bolt EV che la Sonic.

Le parole della dirigenza GM

Il presidente della General Motors, Dan Ammann, ha commentato così l’annuncio: “Continuiamo a fare grandi progressi rispetto ai nostri piani di lancio sul mercato entro il 2019. Gli impianti di Orion e Browstown hanno dimostrato grande abilità nella costruzione dei prototipi di veicoli a guida autonoma per questo sono ben preparati per produrre il Cruise AV“.

Questo investimento testimonia l’impegno della General Motors nello sviluppo di vetture a guida autonoma” ha invece sottolineato Cindy Estrada, vice presidente GM, che poi ha aggiunto: “Che si tratti di veicoli tradizionali o di tecnologie innovative, i nostri dipendenti hanno grandi capacità per realizzare grandi prodotti“.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/71288712@N00/14885342644

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/69929929@N06/38754511525

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 19-03-2018

Redazione Napoli

X