Anziché cambiare ogni sei mesi le gomme estive con quelle invernali, possiamo usare i pneumatici 4 stagioni: ecco i vantaggi e gli svantaggi.

Quando le stagioni cambiano per gli automobilisti arriva il momento di cambiare le gomme alla propria auto: con l’arrivo della primavera vanno tolte i pneumatici invernali e montanti quelli estivi, in inverno invece va eseguita l’operazione inversa. C’è però anche una soluzione per evitare di andare dal gommista ogni sei mesi. Quale? Le gomme 4 stagioni, ovvero quei pneumatici che possono essere utilizzati durante tutto l’anno su tutti i tipi di strada e non vanno quindi sostituti ogni sei mesi (ovviamente vanno cambiati in caso di usura).

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le caratteristiche delle gomme 4 stagioni: cosa sono

Le gomme All Season (così sono anche chiamate) sono caratterizzate da tre elementi: un battistrada profondo con un numero di lamelle superiore a quello delle normali gomme, un disegno differente da quello estivo ed infine da una mescola differente caratterizzata da una quantità superiore di silice rispetto alla normali gomme estive.

Pneumatici 4 stagioni
Pneumatici 4 stagioni

Gomme 4 stagioni: i vantaggi

Il primo vantaggio nell’utilizzare gomme quattro stagioni lo abbiamo accennato in precedenza: non doversi recare ogni sei mesi dal gommista per il cambio pneumatici ma anche non dover acquistare due treni di gomme, uno estivo e uno invernale. C’è quindi un vantaggio dal punto di visto economico.

Vantaggio economico che si traduce anche nella riduzione dei consumi: come è facile immaginare, le ruote invernali rendono al meglio solamente nei mesi più freddi, nei periodi dell’anno più caldi fanno aumentare i consumi. Questo significa che anche nei mesi di marzo e aprile (quando vanno ancora montate le gomme invernali) se le temperature salgono, soprattutto nelle città del centro-sud Italia, aumentano anche i consumi. La stessa cosa vale per le gomme estive d’inverno.

Utilizzare i pneumatici quattro stagioni permette quindi anche di ottimizzare i consumi della propria auto.

Pneumatici 4 stagioni: gli svantaggi

Oltre ai vantaggi elencati precedentemente, nell’utilizzare pneumatici 4 stagioni ci sono però anche degli svantaggi: per prima cosa va detto che un treno di gomme quattro stagioni costa di più rispetto a un treno di gomme invernali o estive. Inoltre si usurano in meno tempo essendo montate sull’automobile per tutto l’anno e non solo per un periodo limitato di mesi.

La resa delle gomme 4 stagioni è ottima in città e se si utilizza l’auto in pianure. Chi invece abita per esempio in montagna, in luoghi dove anche le nevicate sono più frequenti così come il rischio che di inverno si ghiacci la strada è meglio che nei mesi più freddi utilizza gomme invernali, appositamente realizzate per le condizioni più difficili in quanto hanno una resa migliore a livello di prestazioni.

Gomme quattro stagioni: consigli

Se state prendendo in considerazione l’idea di acquistare un treno di gomme 4 stagioni da montare sulla vostra automobile, il consiglio che vi diamo è quindi quello di valutare bene le strade che percorrete durante l’anno (se sono in pianura o in montagna per esempio) e la quantità di chilometri che macinate durante l’anno.

Gomme quattro stagioni: il prezzo

Il prezzo delle gomme 4 stagioni varia a seconda della qualità, della marca, delle dimensioni e di altri fattori (esattamene come cambia quello dei vari pneumatici invernali o estivi): si possono trovare treni di gomme a partire da 120 euro circa (più o meno 30 euro a gomma) ma anche gomme che costa 550 euro (circa 2.200 euro per un treno).

Se non si hanno esigenze particolari, in generale però si possono trovare buoni prodotti con una spesa di circa 100 euro a pneumatico.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 15-04-2022


MotoGP, Quartararo: “Yamaha? non so dove correrò l’anno prossimo”

Ferrari, Binotto: “Aggiornamenti a Imola? Non ce ne saranno di importanti”