Milan, serve una squadra per Gonzalo Higuain

Milan, emergenza Gonzalo Higuain. L’attaccante argentino nel deserto dell’attacco rossonero. Tre i tiri nelle prime due partite in rossonero.

L’esordio in campionato del Milan ha regalato diversi spunti a Gennaro Gattuso, che dopo 50′ di gara sperava in un epilogo decisamente diverso. Con la squadra in vantaggio per due a zero in casa del Napoli, Rino sperava di inaugurare la stagione 2018-2019 con tre punti inaspettati. Invece, subìto il primo gol a causa di un errore firmato dalla coppia Musacchio-Biglia, il Milan è crollato come un castello di carte alla prima folata di vento. A quel punto gli occhi di tutti si sono volti verso Gonzalo Higuain, il leader e trascinatore, l’attaccante di razza. L’argentino ha fatto quello che ha potuto, ha fatto due giocate da fuoriclasse ma si è sempre trovato accerchiato dai difensori del Napoli. Sono questi i limiti di un 4-3-3 che ruota in effetti intorno a un solo attaccante di ruolo, facilmente contenibile a meno che la manovra della squadra non sia velocerapida e avvolgente. Magai anche con qualche passaggio in meno nella propria metà campo.

Milan, Gonzalo Higuain gioca da solo

Stando ai numeri evidenziati da La Gazzetta dello Sport, Higuain ha tirato tre volte in due partite. Con il Real Madrid – trofeo Bernabeu – è riuscito anche ad andare a segno, mentre con il Napoli non è riuscito a impensierire Ospina. Nei primi 90′ in Serie A Higuain ha sofferto la sindrome dell’attaccante del Milan, costretto a predicare nel deserto e a fare a spallate a palla lontana. L’argentino, visibilmente spazientito, ha invitato i compagni a cercare il dialogo nello stretto, ma anche in questo caso è rimasto inascoltato. Suso dialoga solo con Calabria e Kessié, mentre Borini non è il tipo di giocatore in grado di costruire una trama offensiva.

Gonzalo Higuain
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/?tn-str=k*F

Verso Milan-Roma, Gattuso ritrova Calhanoglu

In occasione della sfida con la Roma il Milan ritroverà Hakan Calhanoglu sulla corsia di sinistra. Il turco, dopo un lungo periodo di rodaggio, ha dimostrato di poter essere decisivo per questa squadra. Le sue progressioni palla al piede e i suoi lanci di quaranta metri aprono spazi importanti per Suso e per l’attaccante. Difficile pensare che Gattuso possa pensare di cambiare modulo in vista della sfida contro i capitolini, quindi a cambiare dovrà essere l’interpretazione del modulo da parte degli interpreti.

Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/?tn-str=k*F

ultimo aggiornamento: 27-08-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X