Google Classroom: come funziona questo strumento per corsi e classi

Google Classroom: cos’è e come funziona

Google classroom è la piattaforma di Google pensata per gestire corsi e classi. Sta conoscendo una grande fortuna grazie alla necessità di fare formazione a distanza.

Google Classroom è lo strumento proposto da Google e che va ad aggiungersi alle decine di funzioni e servizi che la società ha presentato nel corso degli anni. La popolarità di questo strumento è cresciuta rapidamente perché il tool ha risposto alle esigenze di coloro che hanno bisogno di uno strumento per la didattica online, facile e veloce da utilizzare.

Conoscere le caratteristiche principali di Google Classroom e le sue funzioni ci può tornare utile per semplificare la didattica telematica ed al tempo stesso la gestione del materiale necessario per apprendere le nozioni dei diversi corsi.

Un “social” per la classe 2.0

Dal momento che la società può già vantare altri strumenti per la creazione dei documenti e la loro condivisione (Google Docs e Google Drive) ed anche strumenti per le videochiamate (Google Hangouts e Google Hangouts Meet), con il servizio Classroom Google ha voluto proporci uno strumento diverso. Questo tool si rivolge infatti agli insegnanti che desiderano gestire una classe online, attraverso le numerose opzioni e le svariate funzioni a disposizione, ma con la semplicità di un sistema basato su un inserimento di contenuti rapido e agile e soprattutto grazie alla possibilità di far interagire gli studenti in modo altrettanto immediato.

Google Classroom

Le principali funzioni di Google Classroom

Attraverso questo servizio gli insegnanti possono creare ed assegnare compiti agli studenti che hanno aderito alla piattaforma, inviare loro degli annunci, verificare l’apprendimento attraverso dei quiz ed in generale tenere sotto controllo le attività degli studenti sfruttando l’interfaccia intuitiva della piattaforma. 

Google Classroom home

Gli studenti invece posso controllare in pochi minuti i compiti che sono stati loro assegnati e le date di consegna fissate dagli insegnanti, prendere parte alle discussioni avviate su diversi argomenti leggendo i contributi dei compagni di corso e degli insegnanti e possono condividere i loro progetti. La piattaforma stimola dunque il dialogo e la partecipazione, creando un terreno fertile per l’apprendimento a distanza e facendo sentire ciascuno studente parte della classe.

Alla piattaforma potranno accedere non solo gli insegnanti e gli studenti, ma anche genitori, tutor ed eventuali fugure di supporto. Lo scopo di questa opzione è dare la possibilità a coloro che si prendono cura dei ragazzi di verificare i reali progressi degli studenti ed eventualmente di supportarli se dovessero attraversare un momento complesso, determinato magari dalla difficoltà di adattarsi alla didattica online.

Inoltre Google Classroom è disponibile anche per dispositivi mobili, per dare la possibilità a tutti di una gestione ancora più agile.

Google Classroom mobile

Creare un nuovo corso o iscriversi a un corso

Bisogna dire che Google Classroom dà il massimo se viene usato con le Google App for Business, cioè all’interno di una organizzazione. Ma è disponibile per chiunque disponga di un account Google. Dobbiamo solo dichiarare che non lo utilizzeremo in una classe con studenti, per ragioni di carattere legale.

Google Classroom avviso

Dopo esserci collegati alla piattaforma attraverso il link classroom.google.com, possiamo decidere se creare un nuovo corso, oppure se iscriverci ad un corso già esistente. In entrambi i casi ci basta fare click sul simbolo + in alto a destra e poi scegliere la voce Iscriviti al corso oppure Crea corso a seconda delle nostre esigenze. Per l’iscrizione al corso ci verrà chiesto di inserire il codice del corso.

Quanto costa questa piattaforma?

Google ha deciso di inserire la sua piattaforma Google Classroom tra i prodotti che compongono la cosiddetta G Suite. Alcuni dei servizi presenti nella G Suite sono accessibili gratuitamente anche senza sottoscrivere un abbonamento – si pensi a Gmail, ad esempio – altri invece sono pensati per coloro che scelgono di abbonarsi a G Suite.

Insegnanti, studenti e membri di organizzazioni no profit possono utilizzare gratuitamente questa piattaforma se la scuola o l’organizzazione ha deciso di sottoscrivere l’abbonamento per offrire questo strumento ai suoi membri.

ultimo aggiornamento: 08-04-2020

X