Google Glass rinasce come Project Aura

Gli occhiali intelligenti di Google rinascono dalle loro ceneri con il nome di Project Aura, grazie a nuovi ingegneri e sviluppatori.

chiudi

Caricamento Player...

I Google Glass sono stati un progetto quantomeno curioso, che si proponeva di portare la realtà aumentata nella vita di tutti i giorni grazie a un piccolo schermo trasparente sulla montatura degli occhiali. Il progetto ha suscitato una grande curiosità negli addetti ai lavori e negli appassionati, ma poi si è arenato, vuoi per motivi tecnici, per esempio l’autonomia delle batterie o alcune funzionalità che la tecnologia non permette ancora di rendere perfette, vuoi per motivi squisitamente legati all’appeal del prodotto. Quanti considererebbero trendy o anche solo accettabile andare in giro con un’enorme asta negli occhiali dalla quale sporge un minuscolo display?

Google Glass
Google Glass

Google non è nuova a lanciarsi in imprese avventurose, quasi incoscienti, ma in fondo questa è anche la sua forza. Come quella di saper persistere quando crede di un progetto. Dopo aver praticamente annunciato il congelamento del progetto a gennaio, il progetto tornerà attivo sotto il nome di Project Aura, che si occuperà non solo di questi particolari occhiali ma anche di accelerare lo sviluppo di altri dispositivi wearable, cioè indossabili.

Per riavviare questa linea di prodotti Google ha assunto alcuni esperti dai Lab126 di Amazon, il “laboratorio segreto” che si occupa di sviluppare i prodotti del colosso delle vendite, come il tablet Kindle Fire o il curioso speaker senza fili Amazon Echo.

Project Aura
Project Aura è il nuovo nome del progetto Google Glass

 

Fonte foto copertina: Wikimedia