Come usare Google Google Maps in incognito su smartphone e tablet

Come usare Google Maps in incognito

Se usiamo le ultime versioni, possiamo usare Google Maps in incognito. In questo modo non verranno salvate tracce delle ricerche e dei percorsi.

Anche se a prima vista potremmo pensare il contrario, ci sono ottime ragioni per usare Google Maps in incognito. Come sappiamo infatti con l’uso normale le nostre abitudini di navigazione vengono memorizzate e, in qualche modo, usate per i suggerimenti futuri.

Usare Google Maps in incognito non ci permette solo di “non essere mai stati in un luogo” (anche se di fatto blocca anche la cronologia delle posizioni), ma ha una serie di altre utilità, meno evidenti ma piuttosto rilevanti. Per esempio, blocca i suggerimenti personalizzati, rendendo di fatto la navigazione più “neutra”. Inoltre blocca anche la condivisione della posizione.

Come attivare la navigazione in incognito con Google Maps

Per la verità il meccanismo è molto semplice: tutto quello che dobbiamo fare è aprire Google Maps e fare click sulla foto del nostro profilo, in alto a destra. Nelle opzioni che si aprono scegliamo attiva la modalità di navigazione in incognito. Teniamo conto che la App si riavvia per riattivarsi senza il nostro profilo.

Da questo momento in avanti Maps sospenderà tutte le attività di registrazione delle nostre attività, della ricerca e della navigazione.

Teniamo presente che la navigazione anonima rimane attiva fino a quando non la disattiviamo, ma è facile identificarla per via del cambio di colore nell’interfaccia e per la presenza della solita icona “incognito” di Google.

Google maps incognito avvisi

Come tornare alla navigazione normale

Se vogliamo ritornare alla modalità di Google Maps normale con il nostro profilo, dobbiamo semplicemente seguire il percorso inverso: tocchiamo il simbolo in alto a destra e scegliamo disattiva la modalità di navigazione in incognito. Maps tornerà a funzionare come prima.

Disattivare incognito Google Maps

A cosa serve la navigazione in incognito di Google Maps?

Abbiamo visto che la funzionalità più immediata è quella di “mettere in pausa” la rintracciabilità del nostro dispositivo, ma ci sono anche altri vantaggi. Per esempio, se stiamo facendo un viaggio di lavoro, ci permette di evitare che i luoghi visitati vadano a modificare le nostre abitudini. In generale, i dati della sessione anonima verranno cancellati subito senza essere memorizzati. Maggiori dettagli sono disponibili in questo post sul blog di Google.

Una buona notizia per chi ama la privacy anche se va detto che, esattamente come succede nel browser, questo non rende il nostro telefono completamente irrintracciabile né impedisce ad altre App di accedere alla geolocalizzazione. Per fare questo dobbiamo disattivarla del tutto.

Fonte foto copertina: upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/4/48/GoogleMaps_logo.svg/1000px-GoogleMaps_logo.svg.png (elaborazione)

ultimo aggiornamento: 18-11-2019

X