Google Maps indovina la destinazione e mostra il traffico

La nuova versione di Google Maps introduce alcune nuove funzioni, fra cui una “modalità guida” che può prevedere le destinazioni più frequenti.

chiudi

Caricamento Player...

Anche Google Maps, come la maggior parte delle App presenti sui nostri smartphone, è soggetta a continui aggiornamenti e miglioramenti, e non stupisce che ogni tanto arrivino nuove funzioni che vanno a colmare qualche lacuna. In questo caso però la trovata degli ingegneri di Google è davvero interessante, anche se a prima vista può sembrare la soluzione a un problema molto specifico.

Chi si sposta spesso in città ha sicuramente avuto in più di un’occasione voglia o necessità di trovare un percorso alternativo meno trafficato. Google Maps dispone di un servizio di segnalazione del traffico in tempo reale, tuttavia molti non lo usano sui brevi percorsi. Il motivo è semplice: prima di tutto perché pensiamo di conoscere già il percorso migliore, e poi perché se siamo di fretta e siamo già in auto non lo possiamo utilizzare.

Google Maps indovina tutto

Una delle nuove funzioni introdotta nella versione 9.19 di Google Maps per Android, chiamata Driving modemodalità guida, risolve proprio questo specifico problema. Se viene attivata, questa funzione utilizza le statistiche in possesso di Google sulle nostre destinazioni più frequenti e sulle nostre ricerche per ipotizzare il percorso e proporlo, con tempi di percorrenza, traffico e così via. In pratica, un lavoro simile a quello fatto dai pannelli di Google Now, ma più flessibile e intelligente grazie all’utilizzo dei dati.

Il nuovo Driving Mode di Google Maps - via Android Police
Il nuovo Driving Mode di Google Maps – via Android Police

Naturalmente una modalità pensata per l’immediatezza deve essere raggiunta facilmente, e per questo motivo sarà accessibile attraverso due scorciatoie, una nella schermata home del dispositivo e una nel navigatore. Secondo Android Police che per primo ha parlato di questa nuova funzione tuttavia, l’attivazione è ancora piuttosto macchinosa, probabilmente perché questo aggiornamento è ancora in lavorazione.

Fonte foto copertina: Google Maps