Riscontrato un bug su Google+, a rischio i dati sensibili di 500.000 utenti del social network che chiuderà i battenti al grande pubblico

Dopo la bufera che si è abbattuta su Google+ in seguito a un’inchiesta del Wall Street Journal che ha portato alla luce un bug che ha colpito Google+ mettendo a rischio i dati sensibili ci 500.000 utenti, la nota azienda ha annunciato la chiusura del social network.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Google+ chiude, resterà solo la versione professionale

In seguito alla notizia diffusa dal Wall Street Journal, i vertici del motore di ricerca, attraverso una nota, hanno fatto sapere che entro i prossimi dieci mesi Google+ verrà chiuso al grande pubblico. Rimarrà solo la versione professionale dedicata alle aziende.

Tra i motivi che hanno spinto l’azienda a chiudere il social network, nato come primo concorrente di Facebook, anche lo scarso utilizzo da parte degli utenti, con il 90% delle sessioni che dura in media meno di cinque secondi

I vertici di Google hanno fatto sapere di non aver comunicato il problema alla luce della sua portata, ritenuta come moderata. La società ha inoltre fatto sapere che apporterà delle modifiche ai criteri di sicurezza e ai permessi relativi agli account di Google.

Google plus chiude
Fonte foto copertina: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Google_Plus_logo_2015.svg (elaborazione)

L’inchiesta del Wall Street Journal: a rischio i dati sensibili di 500.000 utenti di Google+

L’inchiesta del quotidiano statunitense ha fatto sapere che gli sviluppatori esterni alla società hanno potuto vedere le informazioni personali degli utenti di Google+. I dati, tra cui indirizzi mail e altri dati sensibili, sarebbero arrivati a centinaia di sviluppatori di applicazioni. Il problema sarebbe stato riscontrato nel 2015 e non è mai stato reso noto da Google.

Alla luce dei recenti casi che hanno travolto Facebook e Google, è sempre bene sapere quali dati personali abbiamo inserito. In pochi e semplici passaggi è possibile avere una copia di tutti i nostri dati consegnati a Google.

Fonte foto copertina: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Google_Plus_logo_2015.svg (elaborazione)

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 09-10-2018


Attenzione alla nuova truffa Facebook in arrivo dagli Stati Uniti

Scarichiamo una copia dei nostri dati di Google Plus prima che chiuda