Sodar è una Web App prodotta da Google che sfrutta la realtà aumentata per aiutarci a misurare il distanziamento sociale. Ecco come funziona.

L’emergenza sanitaria ha introdotto una nuova abitudine nella nostra quotidianità, ovvero il distanziamento sociale. Per aiutarci a capire quale sia la distanza corretta nel mondo reale, Google ha realizzato Sodar, una Web App che sfrutta la realtà aumentata per mostrarci in modo chiaro quali sono le distanze da osservare.

Per quanto ci possiamo impegnare infatti non sempre è facile calcolare la distanza dall’interlocutore ed avere la certezza di stare almeno a due metri di distanza da chi ci sta vicino. Grazie a questo strumento possiamo effettuare una misura rapida ed efficace, particolarmente utile per esempio nelle code o nelle sale di attesa.

Cos’è Google Sodar

Google Sodar è un sito web creato da Google che sfrutta la realtà aumentata per aiutare a calcolare la distanza corretta da tenere quando ci si trova con altre persone. Attualmente il servizio è disponibile solo per smartphone e tablet Android, ma gli sviluppatori di Google hanno fatto sapere che presto sarà garantita anche la compatibilità con iOS, per consentire a tutti di sfruttarne le potenzialità.

Si tratta ovviamente di un servizio gratuito, come la maggior parte dei servizi proposti da Google. Per sfruttarlo è sufficiente aver installato sul proprio dispositivo il browser Google Chrome.

Come funziona questo strumento di misura del distanziamento sociale

Google Sodar è uno strumento molto semplice da utilizzare. Per sfruttare tutte le sue potenzialità ci basta accedere al sito ufficiale attraverso il browser Google Chrome e dare l’autorizzazione per utilizzare la fotocamera del nostro dispositivo.

Fonte foto: sodar.withgoogle.com

A questo punto possiamo avviare la realtà aumentata, inquadrando con la fotocamera del nostro smartphone l’ambiente che ci circonda. Vedremo sullo schermo una linea che indica la distanza di due metri e potremo quindi capire se all’interno della nostra zona di sicurezza ci sono delle persone, procedendo in tal caso ad allontanarci.

Per farlo funzionare correttamente bisogna installare l’applicazione Google Play Services per AR, strumento indispensabile per poter utilizzare la realtà aumentata. Generalmente questa applicazione è presente di default sui dispositivi Android, ma se abbiamo un modello vecchio potremmo doverla installare manualmente. Ecco un video di ABC News che mostra brevemente la App in azione:

Google Sodar serve davvero?

Questo strumento di Google ha sicuramente una sua utilità, anche se va detto che risulta difficile utilizzarlo costantemente durante la vita quotidiana. Pensiamo alle tante situazioni che dobbiamo fronteggiare ogni giorno – anche banalmente andare a fare la spesa – per capire come in diverse occasioni non possiamo permetterci di avere una mano costantemente occupata.

Fatta questa premessa, Google Sodar è uno strumento utile, soprattutto per fare pratica con la distanza sociale e per rendere il distanziamento dagli altri un’abitudine. In questo modo avremo meno difficoltà a renderci conto quando altre persone ci staranno troppo vicino. Una nota: anche se Google non ha reso note limitazioni, per poter utilizzare questa App è necessario disporre di un dispositivo Android piuttosto potente.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
covid-19 guide internet mobile News tech

ultimo aggiornamento: 18-06-2020


Photoshop Camera ora è disponibile ufficialmente per iPhone e Android

Attenzione a questo sfondo: manda in crash Android