GoPro Odyssey filma in 3D alla perfezione grazie a Google

GoPro Odyssey permette di creare incredibili filmati tridimensionali grazie a 16 telecamere

chiudi

Caricamento Player...

La realtà virtuale, o Virtual Reality, spesso abbreviato in VR, è uno dei pallini del mondo della tecnologia da più di un ventennio. Fino a oggi, nonostante qualche pregevole esperimento, è sempre stata più un esercizio per appassionati che non una vera opportunità. Il contesto però è cambiato rapidamente, e la realtà virtuale è tornata a far parlare di sé. I prodotti esistenti o annunciati per il prossimo anno sono moltissimi, capeggiati da Oculus, acquisiti di recente da Facebook per 2 miliardi di dollari, passando per i dispositivi che Sony e Microsoft lanceranno per le loro console, fino ai divertenti ed economici Google Cardboards. Questi ultimi si possono fabbricare in casa o acquistare per poche decine di euro e trasformano gli smartphone Android in visori 3D.

Questi dispositivi richiedono video realizzati appositamente, utilizzando videocamere in grado di effettuare riprese a 360 gradi e montandoli in modo che siano navigabili atraverso i comandi o utilizzando i sensori di movimento. Di recente anche YouTube ha inserito il supporto per i video di questo tipo, per il momento supportati dal browser Chrome o dalla App per Android. L’interessamento di Google per questa nuova forma di intrattenimento è facilmente comprensibile, e come tradizione, ha cercato i partner migliori per lavorarci.

GoPro Odyssey è il prodotto realizzato dal leader delle videocamere portatili in collaborazione con l’azienda di Mountain View, ed è un concentrato di tecnologia. Si presenta come un disco in cui sono assemblate e perfettamente allineate 16 GoPro Hero4 Black e, grazie all’hardware aggiuntivo e al software di Google, permette di realizzare eccezionali filmati in 3D a 360 gradi. La soluzione non è propriamente economica, si parla di 15.000 dollari di equipaggiamento, ma comprende appunto 16 videocamere perfettamente accessoriate e soprattutto l’hardware necessario già configurato. (chi ha ambizioni da maker può costruire il proprio sistema di ripresa grazie al progetto Google Jump, creando di fatto un clone stampato in 3D di GoPro Odyssey, risparmiando denaro ma investendo il proprio tempo).

Il risultato ottenuto grazie alla qualità di ripresa di GoPro e al sistema di elaborazione delle immagini di Google è davvero notevole, come testimonia il video dimostrativo (le funzionalità 3D sono supportate da Chrome e Android):

GoPro Odyssey è ancora in fase di lancio e ha aperto di recente ai professionisti del settore, previa sottoscrizione da effettuare attraverso la pagina ufficiale.

Fonte foto copertina: The Verge via GoPro