Emergenza coronavirus, governo al lavoro per risolvere il caso mascherine. A Palazzo Chigi si lavora a un protocollo per la produzione di sistemi non sanitari per lavoratori e cittadini.

Il governo è al lavoro per fronteggiare la mancanza di mascherine, strumento di fondamentale importanza nella lotta al coronavirus.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Palazzo Chigi governo
Fonte foto: https://twitter.com/Palazzo_Chigi

Governo al lavoro per risolvere l’emergenza mascherine

Stando a quanto appreso, il governo starebbe lavorando a un protocollo per autorizzare la produzione sul territorio italiano di mascherine non sanitarie destinata a cittadini e lavoratori non sanitari.

Giuseppe Conte
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/GiuseppeConte64

Borrelli, “Purtroppo non abbiamo una produzione nazionale perché in passato è stata considerata di basso margine per gli operatori economici”

Anche il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli ha parlato dell’emergenza legata alle mascherine, mandando un messaggio al neo-supercommissario Arcuri.

“Purtroppo non abbiamo attualmente una produzione nazionale perché in passato è stata considerata di basso margine per gli operatori economici e quindi ora ne abbiamo le conseguenze. E’ compito del commissario Arcuri individuare strutture che possano essere riconvertite per la produzione”.

Borrelli Protezione Civile
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/DPCgov

Coronavirus, scontro tra la Lombardia e la Protezione Civile sulle mascherine

Proprio sulle mascherine è nata una polemica accesissima tra la Regione Lombardia e la Protezione Civile. E Gallera e Fontana hanno alzato l’asticella della tensione puntando il dito contro Borrelli facendo sapere di aver ricevuto materiale inutile, non efficace. “Buono per pulire per terra“, ha puntualizzato il governatore della Regione Lombardia.

A noi servono mascherine del tipo fpp2 o fpp3 o quelle chirurgiche. Invece ci hanno mandato un fazzoletto, un foglio di carta igienica, di Scottex“, ha puntualizzato l’assessore di Regione Lombardia al Welfare Giulio Gallera.

Attilio Fontana
Fonte foto: https://www.facebook.com/fontanaufficiale/

La Lombardia ha ricevuto quasi 550mila mascherine nei giorni scorsi, tra ffp2 e ffp3 e quelle chirurgiche. Quelle ‘montrasio’, oggetto della critica ingiusta e sgradevole a Borrelli, sono mascherine e non carta igienica: tocca alle singole regioni smistarle in funzione dei diversi usi. Preferisco parlare dei 113 ventilatori polmonari intensivi e dei 103 subintensivi, consegnati o che arriveranno in queste ore“, ha risposto evidentemente piccato il ministro per le Autonomie Francesco Boccia.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 15-03-2020


Coronavirus, la Francia si ferma ma 48 milioni di elettori sono chiamati alle urne

Emergenza coronavirus, gli italiani dalla parte di Conte