La strategia di Di Maio per arrivare al Governo

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Il leader grillino, Luigi Di Maio, ha parlato alla stampa dopo l’incontro con il presidente Mattarella. Il numero uno pentastellato ha ribadito di voler concordare un programma di Governo stile Grosse Koalition.

ROMA – Le consultazioni al Quirinale per dare vita a un nuovo Governo si sono concluse con un nulla di fatto. Ora, il presidente Mattarella darà il via a un nuovo giro prima di decidere di assegnare l’incarico.

La delegazione del M5S

Luigi Di Maio è salito al Colle e al termine dell’incontro con il capo dello Stato ha dichiarato: “Abbiamo detto al presidente Mattarella che sentiamo tutta la responsabilità di esser la prima forza politica di lavorare il prima possibile per assicurare una maggioranza ad un governo del cambiamento. Come ho ribadito durante tutta la campagna elettorale – ha continuato il leader del Movimento 5 Stelle, abbiamo ottenuto 11 milioni di voti su una posizione ben precisa che abbiamo ribadito al presidente anche sulla politica estera. Con noi al governo l’Italia resterà alleata dell’Occidente nel Patto atlantico, nell’Unione europea e monetaria: è questo l’obiettivo“.

D Maio
Fonte foto: https://www.facebook.com/LuigiDiMaio/

Patto di Governo

Nel dettaglio della formazione del Governo, Di Maio ha detto: “Un contratto di governo si può sottoscrivere o con la Lega o con il Pd. Questi sono i due interlocutori, è chiaro che sono due soluzioni alternative. Dopo gli incontri capiremo con chi si potrà sottoscrivere il contratto di governo. Le mie aperture sono sincere, ma voglio anche precisare che rispetto a quello che ho letto in questi giorni io non ho mai voluto spaccare il Pd, mi rivolgo al Pd nella sua interezza perché al di là delle differenze di vedute non ci permetteremo mai di interferire nelle loro dinamiche interne“, ha concluso Di Maio.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 06-04-2018

Fabio Acri