Governo M5s-Lega: c’è la bozza di contratto, ma sul nome del premier ancora silenzio

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Tra le ipotesi per il ruolo di capo del governo rispunta Di Maio. Intanto è stata mostrata la bozza del ‘Contratto per il governo del cambiamento’.

Altro piccolo grande passo verso la formazione di un governo giallo-verde. Questo pomeriggio la riunione tecnica del Pirellone tra Movimento 5 stelle e Lega ha partorito una prima bozza del programma comune. Un bozza chiamata, non a caso, ‘Contratto per il governo del cambiamento’.

Nelle prossime ore tale bozza sarà rivista in tutti i suoi punti, che sono almeno 19, secondo quanto riportato da Repubblica. Intanto però continua la trattativa tra Di Maio e Salvini sul nome del premier. Mentre si cerca un ‘terzo nome’ super partes, rispunta l’ipotesi Di Maio, con Salvini agli Esteri o all’Interno.

Governo M5s-Lega, proteste al Pirellone

Al di fuori del Pirellone hanno avuto luogo diverse proteste, da parte di manifestanti appartenenti per la gran parte ai centri sociali. Su uno striscione si legge: “Reddito per tutti, razzismo per nessuno“. Di Maio obiettivo principale delle polemiche, accusato di doppiogiochismo. Anche Salvini e Berlusconi sono stati però vittimi di slogan di scherno.

Lo stesso Berlusconi, intanto, è tornato eleggibile dopo la decisione del Tribunale di Milano. Una sentenza che però non cambia assolutamente nulla nei rapporti tra il Cavaliere e il Movimento 5 stelle, come assicurato da Di Maio in mattinata prima di partire per Milano.

LUIGI DI MAIO
LUIGI DI MAIO

Fonte foto di copertina: facebook.com/salviniofficial

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 12-05-2018

Mauro Abbate