Governo Gentiloni, ecco i ministri: entrano Minniti e Finocchiaro

L’esecutivo guidato da Gentiloni è completo: al Quirinale, i nuovi ministri hanno prestato giuramento. Tra le novità più rilevanti, Alfano agli Esteri e Boschi sottosegretario del Premier

chiudi

Caricamento Player...

La lista dei ministri è stata presentata dal Presidente del Consiglio incaricato, Paolo Gentiloni, al capo dello Stato. Successivamente, i membri del nuovo Governo hanno giurato fedeltà alla Costituzione davanti a Mattarella. L’esecutivo è composto da 18 ministri, tra cui sei donne, una in meno di quello Renzi.

Le novità

I volti nuovi sono rappresentati da Marco Minniti al Ministero degli Interni, Anna Finocchiaro per i Rapporti con il Parlamento, Valeria Fedeli all’Istruzione, Claudio De Vincenti al nuovo Ministero per la Coesione Territoriale e Mezzogiorno, Luca Lotti allo Sport. Nel nuovo Governo, sono confermati ma cambiano ruolo Alfano che passa agli Esteri e la Boschi che diventa Sottosegretario a Palazzo Chigi.

Le conferme

I ministri confermati sono Padoan (Economia), Calenda (Sviluppo Economico), Orlando (Giustizia), Pinotti (Difesa), Poletti (Lavoro), Martina (Agricoltura), Galletti (Ambiente), Del Rio (Infrastrutture e Trasporti), Franceschini (Beni Culturali), Lorenzin (Salute), Madia (Pubblica Amministrazione), Costa (Affari Regionali). Ora il Governo Gentiloni dovrà ottenere la fiducia dal Parlamento.

parlamento in seduta comune