GP Montecarlo 2019, il punto sulle Ferrari di Vettel e Leclerc

GP Montecarlo, il punto sulla prestazione delle Ferrari

Nel GP di Montecarlo la Ferrari riesce a interrompere il dominio della Mercedes grazie al secondo posto di Vettel. C’è amarezza per il ritiro di Leclerc.

GP di Montecarlo, la Ferrari interrompe il dominio Mercedes. Il secondo posto di Sebastian Vettel, che si inserisce tra Hamilton e Bottas, evita un’altra storica doppietta delle frecce d’argento.

Dopo mesi difficili la Rossa torna in qualche modo a respirare aria d’alta quota almeno con il suo primo pilota, il tutto con la grande amarezza del pasticciaccio di Leclerc in occasione delle Qualifiche.

Gp di Montecarlo, per Leclerc è un Inferno lungo un fine settimana. Ma non tutto è da buttare

Limitandosi a guardare solo i numeri – quelli che poi restano negli annali – il GP di Montecarlo dovrebbe essere uno dei momenti più bassi nella carriera di Leclerc.

Per fortuna la Formula 1, lo Sport e la vita non sono solo numeri, ma anche circostanze e azioni.

Charles Leclerc
Montmelo’ (Spagna) 18/02/2019 – test F1 / foto Federico Basile/Insidefoto/Image Sport nella foto: Charles Leclerc

E così, andando ad analizzare il fine settimana di Leclerc scopriamo che il grande errore lo ha commesso il suo box in occasione delle Qualifiche quando ha deciso inspiegabilmente di tenerlo fermo ai box mentre i suoi avversari continuavano a fermare il cronometro sempre qualche decimo di secondo prima.

A Montecarlo fallire le qualifiche significa mandare in fumo un intero fine settimana. E in effetti così è stato. Il monegasco però non si è dato per vinto e ha cercato una rimonta storica. Ha messo a segno un paio di sorpassi da cineteca prima del disastro.

Con un po’ di prudenza in più forse avrebbe potuto portare qualche punto in cascina, invece ha provato a fare le cose in grande su un tracciato impossibile. Questione di esperienza, ma il talento non manca.

Leclerc: Tante lezioni da imparare da Monaco

Dopo il ritiro dal Gp di casa il monegasco è sembrato visibilmente deluso ma anche desideroso di tornare in pista per riscattare un fallimento che di certo non è tutto suo.

Ci sono tante lezioni da cui dobbiamo imparare. La prima è stata sicuramente la qualifica. Poi la gara, mi sono divertito molto all’inizio, purtroppo non sono arrivato alla fine. C’erano dei rischi da prendere.

Forse potevo aspettare un po’ di più, ma quando ho visto lo spazio ci ho provato ed è finita lì. Penso che il risultato sia comunque una conseguenza delle qualifiche, non dovevamo partire dalla quindicesima posizione. Adesso il weekend è finito e dobbiamo analizzare bene e concentrarsi con la squadra unita per la prossima”.

Charles Leclerc
Montmelo’ (Spagna) 28/02/2019 – test F1 / foto Federico Basile/Insidefoto/Image Sport nella foto: Charles Leclerc

A Montecarlo la prima boccata d’aria per Vettel

L’umore è decisamente differente nel box di Sebastian Vettel dopo che il pilota tedesco è riuscito a raggiungere il secondo gradino del podio al termine di una gara finalmente convincente. Va detto che il miglior risultato stagionale del ferrarista arriva anche grazie ad alcuni colpi di fortuna come i problemi occorsi a Bottas e la penalizzazione comminata a Verstappen, ma lui era lì, pronto e bravo ad approfittarne. Ora serve continuità.

“Questo risultato è eccezionale per me e per il team, ma sappiamo che c’e’ tantissimo lavoro da fare. Oggi dobbiamo congratularci con i vincitori e con Lewis“, ha dichiarato Vettel al termine della gara senza rinunciare al doveroso realismo.

ultimo aggiornamento: 27-05-2019

X