Il resoconto del GP d’Ungheria 2019, dodicesimo appuntamento di Formula 1. Nel finale Hamilton beffa Verstappen. Vettel sul podio.

BUDAPEST (UNGHERIA) – Il resoconto del GP d’Ungheria 2019, dodicesimo appuntamento di Formula 1. Lewis Hamilton nel finale grazie ad una strategia perfetta riesce a ‘beffare’ Max Verstappen. Sul podio Sebastian Vettel davanti al compagno di squadra Charles Leclerc.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Top e flop – Il migliore di giornata è stato sicuramente Lewis Hamilton che è riuscito grazie ad una strategia vincente a beffare Verstappen. Da segnalare anche il quinto posto di Carlos Sainz e il settimo di Kimi Raikkonen. Giornata no per le due Ferrari e Valtteri Bottas.

La gara

Partenza con il ‘botto’. Verstappen conserva la prima posizione mentre Hamilton ingaggia una lotta con il compagno di squadra Bottas con il britannico che conquista la seconda posizione. Bravo anche Leclerc che di forza (contatto con danno all’ala del finlandese) sale al terzo posto. Mentre per il pilota della Mercedes la gara è rovinata e si concluderà con l’ottava posizione.

Il prosieguo della gara vede un Hamilton aggressivo nei confronti di Verstappen ma lo riesce a sorpassare solo con una strategia perfetta. Il vantaggio sulla Ferrari consente al campione del mondo di fare un pit stop in più e nel finale sfruttare una gomma più fresca per sorpassare l’olandese. Stessa cosa per Vettel che conquista il podio ai danni del compagno di squadra Leclerc.

La classifica piloti

Una vittoria che permette a Hamilton di salire a quota 250 in classifica generale e fare un nuovo passo verso il Mondiale. Alle sue spalle Valtteri Bottas (188) e Max Verstappen (181). Sebastian Vettel (156) quarto. Nel Mondiale Costruttori dominio Mercedes (438) con la Red Bull (244) che mette nel mirino la Ferrari (288).

Primo trionfo per Mick Schumacher in F2

In Formula 2 a Budapest da segnalare il primo trionfo di Mick Schumacher che precede Matsushita e Sette Camara. “Il cuore mi batteva forte – sottolinea a fine gara – è stata una corsa fantastica e sono molto contento“. Il successo a 15 anni di distanza dall’ultima di papà Michael.

Mick Schumacher
Mick Schumacher (fonte foto https://twitter.com/PREMA_Team)

fonte foto copertina https://twitter.com/pirellisport


MotoGP, dominio Marquez a Brno. Dovizioso e Miller sul podio

No della Ferrari ad Hamilton, il campione del mondo va alla Red Bull?