La Gran Bretagna ha dato l’ok al vaccino Pfizer-BioNTech per contrastare il Covid-19. Prime dosi attese già nella prossima settimana.

LONDRA – La Gran Bretagna ha approvato l’uso del vaccino Pfizer-BioNTech. Il Regno Unito diventa così il primo Paese al mondo ad approvare l’antidoto dell’azienda farmaceutica americana.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Vaccino Pfizer-BioNTech, ok da Londra

Il governo ha accettato la raccomandazione dell’autorità di regolazione sui farmaci del Regno, la Mhra, per approvare l’uso del vaccino Covid-19 della Pfizer-BioNTech. Il vaccino sarà disponibile in tutto il Regno Unito a partire dalla prossima settimana con la priorità agli anziani delle case di riposo e il personale medico“. Così si legge in una nota del Ministero della Sanità d’Oltremanica.

https://www.youtube.com/watch?v=w9g6jHLYOsc&ab_channel=Quotidiano.net

Gran Bretagna, 10 milioni di dosi

L’azienda Pfizer-BioNTech ha reso noto che inizierà immediatamente a spedire forniture limitate in Gran Bretagna e si sta preparando per una distribuzione ancora più ampia qualora dovesse ricevere un via libera simile dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti, decisione prevista già la prossima settimana. Nel Regno Unito sono attese 10 milioni di dosi.

Efficacia al 95%

Il Ceo di Pfizer, Albert Bourla, ha definito la decisione del Regno Unito “un momento storico“. “Ci stiamo concentrando per muoverci con lo stesso livello di urgenza per fornire in modo sicuro un vaccino di alta qualità in tutto il mondo“, ha affermato in una nota. I vaccini realizzati dall’americana Pfizer e dal suo partner tedesco BioNTech sono stati testati su decine di migliaia di persone. E sebbene lo studio non sia completo, i primi risultati suggeriscono che il vaccino sia efficace al 95% nel prevenire il Covid-19 nelle fasi da lieve a grave. I soggetti vaccinati possono avvertire dolore temporaneo e reazioni simil-influenzali subito dopo le iniezioni.

Pfizer
Fonte foto: https://www.facebook.com/Pfizer/

Ema, “Autorizzazione condizionata è la più appropriata”

“L’Ema considera che l’autorizzazione condizionata sia il meccanismo più appropriato in questa emergenza pandemica”, ha fatto sapere l’Ema commentando l’approvazione di Londra al vaccino Pfizer-BioNTech. L’Europa manifesta quindi i suoi dubbi per quella che viene considerata come una fuga in avanti da parte della Gran Bretagna.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 02-12-2020


Come è morto Maradona: le ultime ore. Spunta un diario, è quello dell’infermiera

Covid, il piano vaccini dell’Italia