La Gran Bretagna programma diversi eventi pilota secondo quanto previsto dal governo. Tra questi, un concerto a Sefton Park a Liverpool, senza mascherine né distanziamento.

LONDRA – La Gran Bretagna prova a tornare alla normalità step by step. Oltremanica le vaccinazioni totali hanno superato le 42 milioni di somministrazioni, con oltre 9 milioni con doppia dose. Allo stesso tempo, la curva dei contagi è in forte e continuo calo, così come quella dei decessi, con appena 35 morti nelle ultime 48 ore. Nei reparti Covid duemila ricoveri e solo 300 in terapia intensiva.

Gran Bretagna, fine del lockdown

Dopo settimane di duro lockdown, ora il Regno Unito ha iniziato a riaprire in massa. Già da giorni, da Londra al Nord, le persone hanno ripreso a frequentare negozi, pub e ristoranti. Chiaramente, osservando le linee guida del governo.

https://www.youtube.com/watch?v=vqhnXTXL77U&ab_channel=IlSole24ORE

2 maggio, esperimento a Liverpool

E così, il prossimo 2 maggio ci sarà un concerto nei pressi di Liverpool, con la particolarità che gli spettatori non indosseranno la mascherina né dovranno rispettare alcun distanziamento. In sostanza, circa 5 mila persone affolleranno Sefton Park, che a regime può ospitare 7.500 spettatori, per assistere alla band Blossoms.
Stando a quanto riferito dal Dipartimento per il digitale, la cultura, i media e lo sport, gli spettatori dovranno sottoporsi a un test rapido, che mostra il risultato in 30 minuti, in un centro allestito sul posto prima dell’ingresso. Ai partecipanti verrà anche chiesto di fare un test dopo il concerto e di fornire i dettagli di contatto al sistema sanitario nazionale (Nhs) per garantire di potere essere contattati nel caso di esiti positivi ai test.


L’annuncio di Breton: “All’Italia 54 milioni di vaccini nei prossimi tre mesi”

Liberati gli 11 poliziotti sequestrati in Pakistan dal partito islamista