Gran Bretagna, May: “Formerò un nuovo governo”. Confermati i ministri chiave

Dopo l’esito non positivo delle elezioni, la premier ha dichiarato di voler rispettare “la promessa della Brexit”.

Un colloquio di un quarto d’ora con la regina, poi l’annuncio: “Farò un nuovo governo, per rispettare la promessa della Brexit“. A parlare la premier britannica Theresa May, che ha confermato a capo dei rispettivi dicasteri i ministri chiave: Boris Johnson agli Esteri, Amber Rudd all’Interno, Philip Hammond alle Finanze, Michael Fallon alla Difesa e David Davis come ministro per la Brexit. Per staser anon ci saranno altre nomine, ma la May, pur dicendosi dispiaciuta per non aver ottenuto una maggioranza più ampia, ha fatto intendere di non aver nemmeno pensato alle dimission, come riferito da Repubblica.

May: “Lavorerò con il Dup, ne abbiamo bisogno

Il nuovo esecutivo della May sarà sostenuto, oltre che dalla componente parlamentare tory (ridimensionata dell’esito delle urne al punto da non poter garantire la maggioranza), da una piccola componente di seggi nordirlandesi del Democratic Unionis Party. Afferma la May: “Continueremo a lavorare con loro, i nostri due partiti godono da molti anni di una forte relazione e questo mi dà la fiducia che saremo in grado di lavorare insieme nell’interesse dell’intero Regno Unito. Lavorerò con loro, perché mai come in questo momento la Gran Bretagna ha bisogno di certezze.  Avendo ottenuto il maggior numero di voti e di seggi alle elezioni generali, è chiaro che i conservatori e gli unionisti abbiano la legittimità per fornire queste certezze. E adesso mettamoci a lavorare!“.

ultimo aggiornamento: 09-06-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X