Green Pass obbligatorio alla Camera. La decisione è stata presa dopo un confronto con i partiti di maggioranza.

ROMA – Green Pass obbligatorio alla Camera. Dopo un confronto con i partiti di maggioranza, il Governo ha decido di rendere la certificazione necessaria per tutte le persone che entreranno a Montecitorio (quindi anche giornalisti, dipendenti e addetti delle imprese appaltatrici).

La misura è stata condivisa anche dal presidente Fico e su questo tema non sembrano esserci divisioni. Il provvedimento, quindi, è atteso per l’approvazione già nella serata di mercoledì 22 settembre 2021.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Taglio dello stipendio per i trasgressori

Per i trasgressori sono previste sanzioni. L’ipotesi è quella del taglio della diaria per i deputati. Da precisare che i tamponi saranno a carico del Fondo di solidarietà alimentato dai loro contributi. Una misura che, molto probabilmente, sarà adottata in futuro anche in Senato, ma ancora a Palazzo Madama non ha ancora aperto la discussione e quasi sicuramente lo farà nei primi giorni di ottobre.

Montecitorio Parlamento
Montecitorio

Il presidente Fico: “Le regole dei cittadini valgono per i deputati”

Il presidente Fico, riportato dall’Ansa, ha precisato che “quello che vale per i cittadini deve valere anche per i deputati. Non ci sarà mai nessun trattamento prioritario […]. L’obbligo del Green Pass verrà esteso a tutti i luoghi della Camera dei Deputati. Per chi violerà le regole saranno previste sanzioni, a partire dal taglio della diaria per i deputati. Lo abbiamo deciso, in perfetta continuità con la delibera di due mesi, che già prevedeva l’uso del Green Pass a Montecitorio per eventi, seminari, convegni, così per la mensa e la biblioteca“.

Una misura, come detto, condivisa da tutti i partiti e non ci sono state particolari divisioni. Anche il Senato si prepara ad adottare questo provvedimento anche se a Palazzo Madama non c’è stata nessuna apertura del tema almeno fino al momento.

ultimo aggiornamento: 22-09-2021


Decreto Green Pass su trasporti e scuola, la Camera approva il decreto

Draghi: “L’Italia donerà 45 milioni di dosi ai Paesi poveri entro l’anno”