Greta candidata al Nobel per la Pace. Oggi lo sciopero globale per il clima

Clima, Greta Thunberg tra le candidate per il Premio Nobel per la Pace. E la sua battaglia diventa globale. Venerdì 15 marzo uno sciopero mondiale contro il riscaldamento climatico.

La battaglia della piccola Greta Thunberg è diventata una vera e propria rivoluzione a livello mondiale. La sedicenne svedese, protagonista e ideatrice delle mobilitazioni per la tutela del pianeta e contro i cambiamenti climatici, potrebbe essere candidata per il Premio Nobel per la Pace. La proposta sarebbe partita da tre parlamentari norvegesi.

Il 15 marzo 2019 lo sciopero globale per il clima

Il 15 marzo (2019 ndr) milioni di studenti scenderanno in piazza senza simboli politici per manifestare contro il riscaldamento globale La grande iniziativa ha raccolto le adesioni dia più di mille città in tutto il mondo trasformando la protesta di Greta in una protesta a livello globale.

Anche gli studenti italiani hanno aderito all’iniziativa. A Milano il corteo studentesco è partito da largo Cairoli intorno alle 9 di mattina, mentre sono stati organizzati sit-in nelle principali piazze del capoluogo lombardo

A Roma i diversi cortei si incontreranno davanti al Colosseo, da cui partiranno per raggiungere Piazza Madonna di Loreto.

Greta Thunberg
Fonte foto: https://www.facebook.com/gretathunbergsweden

La battaglia di Greta e lo sciopero globale per contro il riscaldamento globale

Greta Thunberg dall’estate del 2018 ha iniziato a protestare ogni venerdì davanti all’ingresso del Parlamento svedese chiedendo che i politici iniziassero a occuparsi dell’emergenza climatica. La sua protesta si è trasformata in un movimento globale, come dimostrato dallo sciopero indetto per venerdì 15 marzo, quando milioni di ragazzi si sono dati appuntamento nelle principali piazze di tutto il mondo per manifestare contro il riscaldamento globale.

Clima, Greta Thunberg candidata per il Premio Nobel per la Pace

La proposta di candidare Greta al Nobel per la Pace ha riscosso un discreto e pronosticabile consenso alla luce dell’impegno della sedicenne che dal nulla ha creato un movimento globale impegnato a combattere la crisi ambientale e il riscaldamento climatico.

“Abbiamo proposto Greta Thunberg perché il cambiamento climatico, se non verrà fermato, sarà la causa principale di guerre, conflitti e flussi di rifugiati in futuro”, ha dichiarato uno dei parlamentari che si è impegnato per la candidatura di Greta al Nobel per la Pace del 2019.

Sono onorata e molto grata per questa candidatura“, ha scritto Greta sul suo profilo Twitter commentando la notizia.

ultimo aggiornamento: 15-03-2019

X