Le grida di aiuto dei migranti fermi nel Mediterraneo

Migranti, le grida d’aiuto dai barconi: “Ci sono morti, aiutateci”. Sbarco a Portopalo

Migranti, le grida d’aiuto dai barconi: “Ci sono dei morti, veniteci a prendere”.

ROMA – Migranti, le grida d’aiuto dai barconi rese note da Alarm Phone. L’associazione ha voluto diffondere un audio-choc con le voci dei profughi che sono bloccati nel Mediterraneo in attesa dei soccorsi.

Tra le voci si sente una donna che in francese chiede aiuto: “La bambina sta molto male – dice – non abbiamo acqua e cibo. Ci dicono che vengono a prenderci ma non vediamo nessuno. Qualcuno può aiutarci per favore“. E un uomo aggiunge: “Ci sono due morti, aspettiamo quattro giorni, ci sono bambini svenuti, non sappiamo dove siamo. Abbiamo bisogno di aiuto subito. Vi prego“.

Nuovo sbarco in Sicilia

L’Italia chiude i porti alle Ong ma gli sbarchi nel nostro Paese non si fermano. Negli ultimi giorni sono cinque i barconi arrivati in Sicilia in modo autonomo. Nella mattinata di Pasquetta un gommone con a bordo 77 persone è stato individuato al largo di Portopalo.

Le persone sono state soccorse e poste in quarantena in attesa della ricollocazione che non avverrà prima di maggio visto che in Italia c’è il divieto dei trasferimenti in altre zone valido anche per i migranti.

Migranti
fonte foto https://twitter.com/SOSMedItalia

Alan Kurdi in quarantena al largo della Sicilia

Nessuno sbarco per i 156 migranti dalla Alan Kurdi. La Ong si trova al largo delle coste trapanesi e nelle prossime ore dovrebbe avvenire il trasbordo per far trascorrere la quarantena in una nave della Guardia Costiera prima del trasferimento in Germania.

Intanto, la Guardia Costiera ha smentito la ricostruzione della Sea Watch che parlava di un naufragio tra Malta e Tripoli. Il gommone individuato con un aereo era alla deriva da diversi giorni ma i migranti a bordo sono stati portati in salvo dai militari libici. Un’emergenza profughi che potrebbe continuare nei prossimi giorni visto l’arrivo della Primavera.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/marco.todarello.18

ultimo aggiornamento: 13-04-2020

X