Il Garante del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo rinvia il voto degli iscritti sul governo Draghi: “Non ha ancora le idee chiare ma non le ha nessuno”.

Mentre tutti aspettavano la pubblicazione del quesito, il Garante del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo rinvia il voto sulla Piattaforma Russeau sulla partecipazione dei 5 Stelle al governo Draghi. L’Elevato chiede una presa di posizione pubblica da parte del premier incaricato che al momento non ha ancora rilasciato dichiarazioni pubbliche dopo i due giri di consultazioni con i partiti e le forze politiche.

Beppe Grillo Movimento 5 Stelle
Beppe Grillo

Grillo, “Draghi ha detto che il Reddito di cittadinanza è una grande idea”

Nella prima parte del suo breve video Beppe Grillo ha fatto il punto della situazione riassumendo a grandi linee i temi affrontati con Mario Draghi, definito addirittura un grillino. Il premier incaricato avrebbe speso parole d’elogio per il Movimento 5 Stelle e per il Reddito di Cittadinanza, misura-bandiera dei pentastellati.

Sono venuto a dare una mano per quello che posso e mi sono trovato davanti ad un signore che dovrebbe fare il dentista che deve fare delle estrazioni e quindi delle anestesie […]. Mi aspettavo il banchiere di Dio, invece è un grillino, ha detto ‘Vorrei iscrivermi’. Questa persona è aperta. Finge, non finge: io aspetterei che faccia le dichiarazioni pubbliche. Abbiamo parlato di Reddito di Cittadinanza e ha detto che è una grande idea, ha detto che abbiamo cambiato la politica con l’onestà e ha detto che è un miracolo, ha detto che per il Recovery fund resterà il lavorone fatto dalle forze politiche con Conte”.

Di seguito il video pubblicato sulla pagina Facebook del Movimento 5 Stelle.

Stop al voto sul governo Draghi: Grillo rinvia la votazione sulla piattaforma Rousseau

Nella seconda parte del suo intervento, nella quale comunica il rinvio del voto sulla piattaforma Rousseau, Grillo spiega il motivo che lo ha spinto a rimandare il voto sulla piattaforma, che comunque si farà e, assicura il Garante, sarà decisivo.

Non deve entrare la Lega perché la Lega di ambiente non ci ha mai capito una mazza di niente, e lui mi ha detto ‘non lo so, vediamo’. Lui mi ha dato ragione su tutto. Per votare aspetterei un attimo, aspettiamo lui che pubblicamente dirà cosa vuol fare perché non ha ancora le idee chiare, siamo in un comma 22 […]. Io ho parlato e lui ha annuito sempre. Mi ha detto che ambiente, recovery fund e reddito li tiene presenti. Lui sembra che ci sia ma aspettiamo un attimo. È una persona che mi chiama l’Elevato, ha anche senso dell’umorismo, non pensavo. Io aspetterei un attimo per il voto, poi sarete voi a decidere se dobbiamo se non dobbiamo andare, se mandare affan… questo o quell’altro“.

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 10-02-2021


Foibe, il Giorno del Ricordo. Per non dimenticare. Mai

I 4 pilastri del governo Draghi e le 3 aree da riformare