FCA, Marchionne ha presentato il piano industriale 2018-2022

Gruppo FCA piano industriale 2018: si punterà sull’espansione del brand e della gamma Jeep; annunciate diverse novità anche per Alfa Romeo, Maserati e Ram.

C’era grande attesa per la presentazione ufficiale del nuovo piano industriale del Gruppo FCA. Venerdì primo giugno, come annunciato, Sergio Marchionne – CEO uscente – ha presentato il business plan per il quinquennio 2018 – 2022, confermando in buona sostanza le linee guida già anticipate dalla stampa di settore: maggiori investimenti verso i brand che stanno offrendo un rendimento migliore (Jeep su tutte) e apertura verso l’elettrificazione.

FCA punterà soprattutto su Jeep, Maserati, Alfa e Ram

Un piano solido e coraggioso“. Così Marchionne che, per l’occasione, si è presentato alla stampa in cravatta, il piano industriale FCA 2018-2022. L’amministratore delegato ha sottolineato come la strategia del gruppo si concentrerà in particolare sull’espansione di alcuni brand quali Jeep, Maserati, Alfa e Ram. “I cambiamenti prospettati” – ha sottolineato ancora il CEO di FCA – “non sono una minaccia, siamo abituati a vivere nell’incertezza. Le nuove tecnologie stanno ridefinendo il settore ma questo non ci fa arretrare“.

Le novità marchio per marchio

Come detto, FCA punterà molto sul marchio Jeep. L’obiettivo aziendale è quello di lanciare un modello nuovo ogni due anni, tra i quali un SUV compatto che potrebbe essere prodotto in uno stabilimento italiano. Parallelamente, si procederà all’aggiornamento dei modelli già in produzione (Wrangler, Cherokee e Grand Cherokee): le nuove generazioni vanteranno una dotazione tecnologica d’avanguardia e la guida autonoma verrà portata a livello 3. Inoltre, verrà portato avanti il processo di elettrificazione con la realizzazione di una versione ibrida o plug-in per ciascun modello di gamma entro il 2022.

Gruppo FCA Piano Industriale 2018
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/69929929@N06/13937538253

Per quanto concerne Ram (marchio dedicato alla produzione di pick-up e veicoli commerciali), la strategia del gruppo individua nel milione di unità vendute entro il 2022 l’obiettivo da raggiungere, in virtù di una crescita costante registrata negli ultimi anni.

Capitolo Alfa Romeo. Per il Biscione, FCA mette in preventivo il lancio di sette nuovi modelli (dei quali sei in versioni ibrida e plug-in). Tra questi figura la nuova Alfa Romeo 8C, con motore ibrido da 700 CV e monoscocca in carbonio che verrà affiancata dalla GTV da 600 CV con l’Ecoboost. La gamma accoglierà anche una versione compatta dell’Alfa Stelvio, la nuova versione della Giulietta e un SUV di grandi dimensioni. Obiettivo di mercato: 400.000 consegne entro il 2022.

Infine, per la Maserati il business plan prevede di riuscire a vendere 100.000 unità nel 2022 grazie anche al lancio di sei nuovi modelli per ampliare la gamma. Tra questi, figurerà un SUV mid-sized e un modello ibrido. Significativa sarà la svolta verso l’elettrico: la Maserati Alfieri sostituirà la Gran Turismo e sarà il primo modello del marchio ad emissioni zero; Ghibli, Quattroporte e Levante verranno aggiornate e passeranno dall’alimentazione diesel a quella elettrica.

Nessuna menzione particolare per la FIAT; ad ogni modo, l’uscita di produzione della Punto ad agosto pare confermare la tendenza a favorire, in Italia, la produzione di modelli di fascia alta.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/55176801@N02/28641046248

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/69929929@N06/13937538253

ultimo aggiornamento: 04-06-2018

X