Arriva il gruppo Patrioti d'Europa: ecco chi potrebbero essere presidente e vice
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Arriva il gruppo Patrioti d’Europa: ecco chi potrebbero essere presidente e vice

Roberto Vannacci

Il nuovo gruppo politico “Patrioti d’Europa” conta 84 eurodeputati provenienti da 12 Paesi Ue, diventando il terzo gruppo più numeroso.

Il Parlamento europeo accoglie una nuova formazione politica: i Patrioti d’Europa. Con 84 eurodeputati provenienti da 12 Paesi membri dell’Unione Europea, questo gruppo si posiziona come il terzo più numeroso all’interno dell’assemblea legislativa europea. La nascita di questa coalizione rappresenta un momento significativo per la politica europea, segnalando una crescente attenzione verso temi di sovranità nazionale e identità culturale.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

Il gruppo include una varietà di partiti nazionali: 30 deputati del Rassemblement National (Francia), 11 di Fidesz e Partito Popolare Cristiano Democratico (Ungheria), 8 della Lega (Italia), 7 del ceco Ano, 2 del ceco Oath and Motorists, 6 dell’austriaco Fpo, 6 dell’olandese PVV, 6 dello spagnolo Vox, 3 del belga Vlaams Belang, 2 del portoghese Chega, 1 del Partito Popolare Danese, 1 del greco la Voce della Ragione, e 1 del Latvia First (Lettonia).

Roberto Vannacci
Roberto Vannacci

Un nuovo leader per una nuova visione

A guidare il gruppo è Jordan Bardella, eurodeputato francese del Rassemblement National, che è stato eletto presidente. Accanto a lui, Kinga Gál di Fidesz, come prima vicepresidente, e una serie di altri vicepresidenti che rappresentano le diverse anime del gruppo: Roberto Vannacci (Lega, Italia), Klára Dostálová (Ano, Repubblica Ceca), Sebastiaan Stöteler (PVV, Paesi Bassi), António Tânger Corrêa (Chega, Portogallo), Hermann Tertsch (Vox, Spagna) e Harald Vilimsky (FPO, Austria).

In un discorso inaugurale, Bardella ha dichiarato: “I Patrioti per l’Europa rappresentano una speranza per le decine di milioni di cittadini delle nazioni europee che tengono alla loro identità, alla loro sovranità e alla loro libertà. Come forze patriottiche, lavoreremo insieme per riprendere le nostre istituzioni e riorientare le politiche al servizio delle nostre nazioni e dei nostri popoli.

Le reazioni e le prospettive Future

Le reazioni all’annuncio non si sono fatte attendere. Matteo Salvini, vicepremier e leader della Lega, ha espresso il suo sostegno sui social media: “Buon lavoro al generale Roberto Vannacci, eletto vicepresidente del gruppo dei Patrioti per l’Europa, per rappresentare la Lega e gli italiani. Avanti tutta!

Il gruppo dei Patrioti d’Europa intende dare voce a coloro che vedono nella protezione delle frontiere e nel rispetto delle sovranità nazionali le priorità fondamentali. La loro agenda politica promette di sfidare l’attuale paradigma dell’Unione Europea, lavorando per un’Europa che coopera ma non interferisce oltre misura nelle politiche interne dei singoli Stati membri.

Con una presenza così significativa al Parlamento europeo, i Patrioti d’Europa si preparano a influenzare notevolmente le decisioni future dell’Unione, portando avanti le istanze dei cittadini che li hanno eletti. Le prossime sfide legislative e politiche saranno un banco di prova per questa nuova alleanza, che mira a ridefinire l’approccio dell’Europa ai temi cruciali della sovranità e dell’identità nazionale.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2024 19:05

Pd, nasce una nuova corrente che spaventa Elly Schlein

nl pixel