Tripoli, la guerra ha già fatto 220 morti e 30 mila sfollati

Guerra in Libia, 220 morti a Tripoli. Gli sfollati sono oltre 30 mila

L’Oms e l’Onu denunciano: i combattimenti a Tripoli hanno provocato 220 morti e decine di migliaia di sfollati.

TRIPOLI – La guerra in Libia, che contrappone le forze lealiste del premier Al Sarraj e le milizie del generale Haftar, ha già provocato decine di morti.
E’ quanto riferisce l’Oms (Organizzazione mondiale della sanità) precisando che tra i civili uccisi figurano operatori sanitari, donne e bambini. Dal 4 aprile, ossia da quando l’uomo forte della Cirenaica ha lanciato l’offensiva per conquistare Tripoli, i morti sono 220 mentre i feriti sono oltre mille.


https://www.youtube.com/watch?v=9pf8IPmXc1I

Gli sfollati

Secondo l’Onu, inoltre, il numero degli sfollati intorno a Tripoli è salito a oltre 30 mila. Il dato è stato diffuso dall’Ufficio delle Nazioni Unite per gli Affari umanitari (Ocha) in un “aggiornamento flash” sulla situazione nei dintorni della capitale. L’organismo dell’Onu precisa: “Destano grave preoccupazione le violazioni del diritto internazionale umanitario quali i continui attacchi indiscriminati contro i civili e le strutture e personale medico. Indiscriminata violenza, in particolare con attacchi di razzi e mortai ha interessato Tripoli e dintorni, con sempre più zone residenziali toccate“. Il rapporto conclude sostenendo la priorità di proteggere le persone colpite e negoziare una tregua umanitaria.

ultimo aggiornamento: 20-04-2019

X