Il leader italiano, tedesco e francese si sono recati nella giornata di oggi in Ucraina per incontrare il presidente Volodymyr Zelensky.

Come già annunciato precedentemente, il premier italiano Mario Draghi, il cancelliere tedesco Olaf Scholz e il presidente francese Emmanuel Marcron si sono recati in Ucraina, a Kiev. Lì, incontreranno il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Per i vertici dei tre paesi europei, si tratta della prima visita in Ucraina dall’inizio dell’invasione russa il 24 febbraio. Secondo quanto riportato dall’inviato Mediaset Fausto Biloslavo, la situazione che i tre leader europei troveranno a Kiev, sarà diversa rispetto a quella presente durante le prime settimane del conflitto. L’inviato Mediaset ha dichiarato al programma televisivo “Controcorrente”: “La città è cambiata in positivo, c’è il traffico e i ragazzi che girano il monopattino elettrico ma ci sono anche tanti problemi”.

Volodymyr Zelensky

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Biloslavo: “La visita dei capi di Stato europei non piace agli ucraini”

Secondo l’inviato Mediaset, attualmente i problemi degli ucraini sono perlopiù economici. I cittadini ucraini, secondo Biloslavo, non sarebbero contenti della visita dei leader europei: “La gente sa benissimo dell’arrivo di Draghi, Scholz e Macron. Ma si sono un po’ stufati di queste visite perché sanno che non portano a niente. Le persone non sanno come arrivare alla fine del mese. Tutte queste visite che si ripetono tutte uguali hanno un po’ stufato la popolazione perché non vedono una soluzione”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 16-06-2022


Draghi, Macron e Scholz verso Kiev

La grande siccità: peggiore crisi idrica da 70 anni