Tragedia sull’Himalaya: morto un alpinista italiano

Tragedia sull’Himalaya: un alpinista italiano ha perso la vita mentre stava tentato la scalata del Dhaulagiri. Il suo corpo è stato trovato a 6100 metri di quota.

ROMA – Tragedia sull’Himalaya. Un esperto alpinista italiano ha perso la vita mentre stava tentato la scalata del Dhaulagiri. Simone La Terra, 36 anni di Castiglione delle Stiviere, si trovava all’interno di una tenda a 6.900 metri quando è stato spazzato via dal vento. I suoi compagni di squadra lo hanno cercato a piedi mentre un elicottero di soccorso ha fatto i conti con le cattive condizioni meteo.

Il corpo di La Terra è stato trovato questa mattina a circa 800 metri sotto il luogo in cui si era accampato. L’italiano dovrebbe essere molto sul colpo. Il suo corpo è stato recuperato e nelle prossime ore dovrebbe arrivare in Italia per l’ultimo saluto.

assicurazione sanitaria viaggio canada
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/montagna-neve-natura-panorama-3161998/

Tragedia sull’Himalaya, morto Simone La Terra

Simone La Terra era un alpinista esperto. Nella sua carriera era arrivato in cima ad almeno cinque montagne da 8mila metri e aveva portato diverse altre scalate in Nepal, Pakistan e Tibet. Sul proprio sito si legge che il giovane amava darsi la definizione di “high attitude climber“. La sua attività di scalare montagne era iniziata ormai nel lontano 2005.

La vita di Simone si è interrotta mentre faceva ciò che amava: scalare. Il Dhaulagiri è alta ben 8.167 metri, la settima del mondo. È stata scalata in cima per la prima volta nel 1960 da una squadra svizzera-austriaca. Da allora in cima sono arrivate ben 537 persone ma altre 83 hanno perso la vita mentre cercavano di compiere l’impresa.

Il video con la montagna del Dhaulagiri che è costata la vita a Simone La Terra

ultimo aggiornamento: 30-04-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X