Tragedia sull’Himalaya, otto alpinisti dispersi. Avvistati cinque corpi

Sono stati individuati i corpi di cinque degli otto alpinisti dispersi sull’Himalaya. Le ricerche proseguono per cercare di trovare gli altri tre.

NUOVA DELHI (INDIA) – Nuova tragedia in montagna. Nella giornata di lunedì 3 giugno 2019 sono stati individuate le sagome di cinque corpi sull’Himalaya. Molto probabilmente appartengono al gruppo di alpinisti scomparso da una ventina di giorni.

Secondo quanto riportato dai media locali, la spedizione – composta da 12 scalatori guidata da Martin Moran – era partita lo scorso 13 maggio per cercare di scalare la Nanda Devi East, la seconda vetta più alta e cattiva dell’India. Ma il loro tentativo è stato interrotto molto probabilmente da una valanga. Quattro sono riusciti ad essere tratti in salvo mentre degli altri non si hanno avuto più notizie, almeno fino ad oggi.

Himalaya, individuati cinque corpi degli alpinisti dispersi

Le ricerche – interrotte in più di un’occasione per le condizioni meteo difficili – continueranno nelle prossime ore per individuare gli altri tre corpi dispersi. A breve dovrebbero iniziare il recupero delle salme trovate “sulla stessa via che stavano percorrendo gli scalatori della spedizione del 13 maggio“. Dopo cominceranno le operazioni di riconoscimento per accertare che siano proprio gli alpinisti del gruppo guidato da Martin Moran.

Le speranze di trovarli in vita sono sempre state molto poche. “Le possibilità di avere dei sopravvissuti – spiega una fonte militare – sono molto deboli visto che stiamo parlando di un’altitudine introno ai cinquemila metri“.

Himalaya
fonte foto https://www.facebook.com/MoranMountain/

Dall’Everest all’Himalaya: quando le montagne diventano assassine

La tragedia dell’Himalaya arriva a pochi giorni da quella dell’Everest che ha provocato diversi morti. Ma il bilancio sembra essere in aumento visto che gli alpinisti non hanno nessuna intenzione di fermare le proprie spedizioni. L’ultima è costata la vita a otto persone. Una tragedia che sembra molto simile a quella che ha colpito il nostro Daniele Nardi ormai diversi mesi fa.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/MoranMountain/

ultimo aggiornamento: 03-06-2019

X